rotate-mobile
Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia Guardia Lombardi

Carmasciando e Bifulco, le 'stelle' del gusto al Taste di Firenze

La famiglia Bifulco porta al Pitti il vero artigianato di eccellenza: carni pregiate e un formaggio unico al mondo

Per gli amanti del gusto e della ricerca artigianale appuntamento al Pitti Taste 2024, a Firenze, dal 3 al 5 febbraio prossimi.

L'evento rappresenta il punto di riferimento del food & design e del sistema produttivo dell’agroalimentare di nicchia e di eccellenza. Nata come una manifestazione creata da Davide Paolini, oggi è diventata l’occasione irrinunciabile per tutti coloro che operano professionalmente nel settore fine food italiano.

640 le aziende che parteciperanno alla diciassettesima edizione, ambasciatrici esclusive di un made in Italy dolce e salato, pronto a viaggiare nel mondo e a conquistare le tavole più raffinate e i palati più esigenti.

Lungo il percorso espositivo si farà notare la presenza dell'Irpinia che mette in vetrina uno dei formaggi più complessi, intensi e pregiati al mondo: il Carmasciano di Carmasciando.

La famiglia Bifulco, famosa in tutto il Bel Paese per la qualità indiscutibile delle sue carni, nel 2022, ha acquisito l'azienda casearia di Guardia Lombardi, scommettendo su una terra che per le sue caratteristiche pedoclimatiche riesce a donare ai suoi formaggi peculiarità più uniche che rare. Merito dell'intuizione del genio di Luciano Bifulco, prematuramente scomparso lo scorso dicembre, ma che ha lasciato in eredità, ai fratelli Nando e Speranza e alla moglie Carmela, le sue idee lungimiranti, illuminate ed eterne.

Luciano Bifulco-2

Una personalità di spicco nel mondo dell'eccellenza gastronomica, capace di mettere in piedi, in giovanissima età, un' azienda pioniera nel segmento carni e che poi, con una straordinaria creatività intellettiva ha voluto allargare il campo al settore caseario. Luciano è stato un precursore, il primo in Campania a spingersi oltre il concetto di qualità della carne. Grazie alla supervisione di Luciano, la famiglia Bifulco ha sviluppato una competenza assoluta, selezionando gli esemplari migliori di razza bovina, affinandone i processi di allevamento e la produzione della loro carne. Luciano, per primo, ha portato avanti i concetti di carne marezzata e frollata nel Sud Italia, arrivando a coniare un metodo di allevamento e trasformazione che culmina in un'esperienza edonistica a 360° nella sede di via Lavinaio Primo Tratto, 200, a Ottaviano, un Luna Park del gusto che è Gastronomia, Macelleria, Braceria, Cantina, Champagneria e dove affinano parte delle Riserve Carmasciano.

Orgogliosi della grande eredità di 'big' Luciano, la famiglia Bifulco porta, insieme al suo team, il grande progetto Carmasciando tra le 'superstar' del food nazionale.

Presso lo Stand c57 troverete le selezioni Bifulco in skinpack, le conserve, i sughi e tutte le novità Carmasciando. Tra le punte di diamante, la Riserva Carmasciano - 2 anni e mezzo di stagionatura - e le nuove Tome con Fichi e Pellecchiella, oltre ovviamente al Caciouovo, prodotto 'cult' della Pasqua campana.

Cacio emigrante-2

La produzione Carmasciando rappresenta il vero artigianato d'eccellenza, un ciclo chiuso e poetico che collega territorio, animale, uomo. Un'oasi di sei ettari caratterizzati dalla presenza della Mefite, un luogo mistico, epico, misterioso e fertile; le cui emanazioni sulfuree rendono i pascoli circostanti ricchi di minerali e amminoacidi solforosi, a tutto vantaggio della qualità nutrizionale e della caratterizzazione organolettica delle erbe di cui si nutrono le pecore che poi danno vita al latte da cui nascerà il Carmasciano, lo "champagne" dei formaggi irpini. Tutto questo sarà raccontato e degustato dal 3 al 5 febbraio, a Fortezza da Basso, a Firenze.

Oasi Carmasciando-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carmasciando e Bifulco, le 'stelle' del gusto al Taste di Firenze

AvellinoToday è in caricamento