Venerdì, 19 Luglio 2024
Altro

Boxe, Italia-Belgio ad Altavilla Irpina: "Si rinnova il legame tra le due comunità"

L'evento, organizzato dalla delegazione provinciale del CONI di Avellino e dall'Accademia Pugilistica Cardamone, in collaborazione con l'amministrazione comunale altavillese, è stato presentato in occasione di una conferenza al Circolo della Stampa di Avellino

Si accendono i riflettori sulla boxe ad Altavilla Irpina. Domenica 18 dicembre, alle ore 18:30, presso la Tendostruttura dello Stadio Comunale "Federico Capone", si affronteranno le nazionali di Italia e Belgio. L'evento, organizzato dalla delegazione provinciale del CONI di Avellino e dall'Accademia Pugilistica Cardamone, in collaborazione con l'amministrazione comunale altavillese, è stato presentato in occasione di una conferenza al Circolo della Stampa di Avellino.

Boxe, Italia-Belgio ad Altavilla Irpina: la presentazione dell'evento al Circolo della Stampa

Cardamone: "Si può fare ancora tanto per il pugilato: basta promuoverlo nel modo giusto"

"Finalmente, siamo arrivati al fatidico giorno" dichiara Agostino Cardamone, ex campione del mondo WBU nella categoria "Pesi Medi", nonché detentore delle cinture italiana ed europea nella medesima categoria negli anni Novanta. "In occasione di quest'evento, sarà impiegato Mattia Testa, un buon atleta irpino che, sicuramente, saprà farsi valere in questa serata. Sarà un evento di altissimo livello, in quanto tutti i ragazzi che vi prenderanno parte sono nel giro della Nazionale".

"Negli anni Ottanta, in Irpinia vi era una sola palestra, quella del Maestro Santoro. Adesso, ve ne sono ben cinque, ed è un'ottima opportunità per i ragazzi di tutta la provincia, al fine anche di potersi allenare con più serenità" aggiunge l'ex campione montorese. "Confidiamo anche nell'apertura del Centro Flipper: penso che sarà prevista per il prossimo anno. Si può ancora fare tanto per il pugilato: basta promuoverlo nel modo giusto".

Vanni: "Un evento che mette in relazione due comunità, legate tra loro dal fenomeno dlel'emigrazione"

"Il CONI di Avellino ci ha permesso di ospitare quest'evento che mette in relazione due comunità: quella di Altavilla Irpina e quella belga, legati da un forte rapporto dovuto al fenomeno dell'emigrazione" conclude il sindaco Mario Vanni. "Il comune ha investito molto nelle strutture sportive e, oggi, raccogliamo i frutti del lavoro svolto. Crediamo fortemente nello sport in qualità di movimento che genera relazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boxe, Italia-Belgio ad Altavilla Irpina: "Si rinnova il legame tra le due comunità"
AvellinoToday è in caricamento