Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia

Merende da sogno, la ricetta della torta pasticciotto

Ricette per superare con gusto il lockdown

Uno scrigno di fragrante pasta frolla e un cuore caldo di crema pasticcera. La torta pasticciotto è il rimedio goloso a questi pomeriggi in lockdown. 

Sarebbe la maxi-versione del famoso dolce tipico del Salento, ma ormai di uso comune anche in Campania. Alla base del successo, gli stessi ingredienti della versione monodose – uova, farina, latte e strutto. 

Mangiarlo a merenda rappresenta il delizioso strappo alla regola di un'alimentazione light, ma accompagnarlo con un buon tè caldo è sicuramente il modo giusto per affrontare il lockdown. 

Ingredienti 

Per la pasta frolla

  • 500gr Farina 00
  • 250gr Strutto
  • 250gr Zucchero
  • 3 Uova
  • 1 Scorza Di Limone (grattugiata)
  • 1 pizzico di Ammoniaca Per Dolci

Per la crema pasticcera

  • 500 ml di Latte (intero)
  • 4 Tuorli
  • 120 gr di Zucchero
  • 40 gr di Amido Di Mais (Maizena)
  • 1 bustina di Vanillina

Preparazione

  • Preparare la crema pasticcera. In una ciotola mettete la maizena, lo zucchero, la vanillina, i tuorli e frullatele bene. Continuando a mescolare, aggiungete poco a poco il latte, cercando di non far formare dei grumi. In un pentolino fate cuocere il vostro impasto sul fuoco lento e mescolate fino ad ottenere una crema densa. Una volta pronta, versate la crema in una terrina e fatela raffreddare coprendola con della pellicola a contatto.
  • Ora preparate la pasta frolla. Mettete la farina sul piano di lavoro e formate una fontana; al centro mettete lo zucchero, la buccia grattugiata del limone, il pizzico di ammoniaca per dolci e mescolate il tutto. Spezzettate lo strutto e distribuitelo su tutta la farina impastando velocemente con le mani. A questo punto aggiungete le uova, uno alla volta, e impastate fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola per alimenti e ponetelo in frigo per almeno mezzora.
  • Trascorso il tempo riprendete il panetto di pasta frolla e dividete l’impasto in due parti, di cui una più grande dell’altra. Con la quantità di impasto maggiore fate una palla e ponetela tra due fogli di carta da forno e stendetela con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di 5 mm. Imburrare ed infarinate una teglia, meglio se a cerniera, e rivestitela con la sfoglia facendola aderire bene ai bordi laterali alla teglia aiutandovi con le dita; ritagliate la parte in eccesso, bucherellatela leggermente con una forchetta e riempite con la crema fino a 2/3 cm dal bordo. Stendete l’altra metà dell’impasto e posizionatelo sopra la torta facendo aderirre bene i bordi e ritagliate la parte in eccesso.
  • Spennellate la superficie con l’uovo leggermente sbattuto ed infornate la teglia in forno in forno già caldo a 170° e fate cuocere per 15 minuti, aumentate quindi la temperatura fino a 200° e fate cuocere per altri 30-35 minuti e fino a quando la superficie della torta pasticciotto non sarà diventata di un bel colore dorato. Sfornate la torta pasticciotto e lasciatela raffreddare un pò prima di toglierla dalla teglia per evitare che la frolla si sbricioli. Spolverizzatela con un po di zucchero a velo prima di servirla.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merende da sogno, la ricetta della torta pasticciotto

AvellinoToday è in caricamento