rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia

Maccheronara allo Scarpariello: la ricetta di Zia Pasqualina

Sabino Alvino interpreta l'esclusivo formato Pastificio Graziano con un classico della tradizione popolare: lo Scarpariello

Pasta allo scarpariello. Un classico primo piatto della tradizione campana che acquista ancora più gusto in abbinamento al tipico formato di pasta irpino: la maccheronara o maccaronara. Spessa, ruvida e tenace la maccheronara è un' icona della gastronomia avellinese, strettamente legata alla storia rurale dell'Alta Irpinia, in primis comuni come Castelvetere, Montemarano e Paternopoli. 

Questo antico spaghettone espressione della nostra cultura pastaia da sempre realizzato esclusivamente a mano è stato riprodotto nella versione secca trafilata al bronzo dal rinomato Pastificio Graziano di Manocalzati di proprietà dei fratelli d' Urso. Un'idea inedita che ha da subito riscosso un grande successo conquistando il consenso di chef stellati come Paolo Barrale e di puristi della tradizione come Sabino Alvino di zia Pasqualina. Proprio quest'ultimo assicura: "È identica nel gusto e nella consistenza a quella fatta a mano da mamma Enza". 

Sabino Alvino titolare del celebre ristorante atripaldase ha inserito la maccheronara nel nuovo menu estivo. Per noi di Avellinotoday la ricetta di "Zia Pasqualina": Maccheronara allo Scarpariello. 

Ingredienti

  • maccheronara Pastificio Graziano
  • pomodorini datterini irpini
  • basilico pecorino di Lioni
  • olio extravergine Ravece 

Procedimento 

In una padella versate abbondante olio extravergine ravece, la cipolla tagliata in maniera grossolana a fette abbastanza spesse e uno spicchio d'aglio. 

Fate rosolare a fuoco lento. Quando l'aglio sarà dorato togliere dalla pentola e aggiungere i pomodorini con abbondante basilico. Far cuocere a fiamma alta il tempo necessario. 

Nel frattempo preparate la maccheronara in abbondante acqua salata una volta raggiunto il bollore. Scolate al dente e finite la cottura in padella mantecando con il sugo di datterini. Aggiungere altro basilico e pecorino di Lioni. Mantecate per altri due minuti e servite guarnendo il piatto con altro basilico e pecorino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maccheronara allo Scarpariello: la ricetta di Zia Pasqualina

AvellinoToday è in caricamento