Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una nuova strategia per il sistema sanitario: lo studio del Dg di Irpiniambiente Masucci diventa internazionale

La prestigiosa rivista scientifica, "American Journal of Business and Management" ha pubblicato due studi portati avanti dal dottor Masucci nell'ultimo anno

 

Avellinotoday ha intervistato il direttore generale di Irpiniambiente, Armando Masucci. Masucci, nominato nuovo manager della società che si occupa dei rifiuti per conto della Provincia di Avellino, ha vinto la qualificata concorrenza potendo contare su esperienze documentate e importanti titoli di merito e di rilievo. La prestigiosa rivista scientifica, "American Journal of Business and Management" ha pubblicato due studi portati avanti dal dottor Masucci nell'ultimo anno: l'impostazione di una strategia in cui il valore della salute non sia soltanto un valore commerciale, bensì il frutto di un sistema benessere. E anche sulla realizzazione di un sistema tecnologico che consenta di aiutare l'uomo e, allo stesso tempo, di perfezionare e semplificare i processi di gestione. 

"Le politiche di gestione sono orientate sulla programmazione. È stata compiuta una razionalizzazione della spesa. Siamo una realtà che può competere a livello nazionale: il Sole24Ore ci ha riconosciuto, recentemente, di essere una delle realtà più virtuose in termini di progress. Vogliamo dare non solo tranquillità, ma anche un futuro alla natura transitoria di Irpiniambiente".

Un anno di verifiche su tutti quelli che erano i sistemi nazionali e internazionali

"Ho prodotto due pubblicazioni sull'American Journal of Business and Management: la prima si sofferma sulla gestione del sistema sanitario e la seconda si sofferma sullo sviluppo di tecnologie che possano migliorare le condizioni di salute dei pazienti. Questa tipologia di studio è una valutazione di terza parte che non può essere gestita in un'ottica campanilistica".

"Un anno di verifiche su tutti quelli che erano i sistemi nazionali e internazionali, con un focus sui miglioramenti evidenziati in questo periodo segnato dalla pandemia. Grazie al contributo importante dell'Università degli Studi di Salerno, le due pubblicazioni sono oggetto di studio da parte della comunità scientifica".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento