rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Legalità al Liceo "Virgilio", Graziella Ammaturo: "Dobbiamo celebrare la vita di chi si è sacrificato per rendere questo paese più libero"

Nella giornata di oggi ha avuto luogo l’intitolazione dell’ulivo piantato nel giardino della sede centrale dell’Istituto ad Antonio Ammaturo, ucciso a Napoli il 15 luglio 1982

Nella giornata di oggi, presso il Liceo “Virgilio” di Avellino, ha avuto luogo un'assemblea di tutti gli studenti sul tema della legalità, con testimonianze dal vivo di familiari di vittime delle mafie e l’intitolazione dell’ulivo piantato nel giardino della sede centrale dell’Istituto, in occasione della giornata del “Non ti scordar di me”, ad Antonio Ammaturo, ucciso a Napoli il 15 luglio 1982.

Legalità al Liceo "Virgilio"

Modalità virtuose per prepararsi alla partecipazione alla manifestazione nazionale di “Libera”, il primo giorno di primavera, a Napoli, con il commovente elenco delle vittime innocenti e il particolarmente atteso discorso di don Luigi Ciotti. 

Il valore della memoria deve essere portato avanti insieme ai giovani

"Sono molto emozionata e felice per questa iniziativa - afferma Graziella Ammaturo, figlia di Antonio - ringrazio la dirigente scolastica e tutti gli insegnanti. Ritengo sia importantissimo tenere alta la memoria di mio padre, un grande poliziotto irpino. Lui, originario di Contrada, è sempre stato molto orgoglioso delle sue origini. Ha prestato servizio presso la questura di Avellino e veniva sempre con piacere in Irpinia. Molto lodevole, chiaramente, coinvolgere i ragazzi. Il valore della memoria deve essere portato avanti insieme ai giovani. Dobbiamo celebrare la vita di chi si è sacrificato per rendere questo paese più libero", conclude. 

La Dirigente Scolastica Dott.ssa Lucia Forino non nasconde la sua soddisfazione: "I ragazzi seguono un percorso costante verso i valori della legalità. Tra i nostri studenti ci sono anche le due nipoti del vice questore Ammaturo. Le ragazze hanno voluto onorare la memoria del nonno. Quest'uomo è stato un esempio per loro e per tutta l'Irpinia. Dobbiamo continuare a perseverare i principi di legalità e di pace". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Legalità al Liceo "Virgilio", Graziella Ammaturo: "Dobbiamo celebrare la vita di chi si è sacrificato per rendere questo paese più libero"

AvellinoToday è in caricamento