rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Calcio

Catanzaro-Avellino 2-0, Braglia: "Questo è un mese difficilissimo per tutti, oggi è capitato a noi di cascare"

Le parole del tecnico biancoverde al termine del match di oggi: "Avevamo anche un giorno in meno di recupero rispetto a loro, con i cambi obbligati fai fatica". E poi una stoccata alla direzione arbitrale: "Ciò che fa girare le scatole è sostituire i giocatori per paura che venissero cacciati fuori"

Ecco le dichiarazioni di mister Piero Braglia, al termine del match Catanzaro-Avellino, vinto dai giallorossi con il punteggio di 2-0.

Il mister commenta la sconfitta odierna: "Avevamo anche un giorno in meno di recupero rispetto a loro: la stessa cosa che è successa giovedì alla Juve Stabia, è successa a noi. Il primo tempo è stato equilibrato, noi abbiamo avuto un'occasione, anche loro, lì è stato bravo Pane. Nel secondo tempo, non avevamo cambi: avevamo Plescia e Di Gaudio a casa, Murano era con noi, ma praticamente è andato in tribuna. Con i cambi obbligati fai fatica. Abbiamo cercato di cambiare i giocatori laddove erano ammoniti, poi è arrivata l'espulsione di Dossena. Ma per me il campionato non è finito, anzi è appena iniziato".

Sull'inserimento di Pane dal primo minuto e sulle cause della disfatta: ""E' una scelta mia, Pasquale ha fatto una buona gara. Non è una questione di agonismo, noi non siamo stati da meno. Il problema è come vengono interpretati i falli. A me quello che mi fa girare le scatole, al di là dell'espulsione di Dossena, eri costretto a fare dei cambi per la paura che qualcuno andava fuori. Dopo 16 partite, ci sta anche di cascare. L'importante è mettesela alle spalle, far tesoro della lezione e ricominciare già da sabato".

Sull'apporto di Oliver Kragl alla causa: "Lo vedremo in futuro quello che può fare. In questa settimana, ha fatto il minimo, perché se lo fai lavorare poi non ce l'hai neanche a disposizione. Loro levavano uno e ne mettevano un altro, noi in questo momento eravamo fermi. Murano ha fatto di tutto per esserci, ma ha ancora questa caviglia con la quale non riusciva a correre".

Sulla clamorosa sconfitta casalinga del Bari contro il Messina: "Il campionato si è riaperto, perché quando una squadra perde in casa e, nelle ultime quattro partite, ha dimostrato di non stare benissimo, capisci che si decide tutto a marzo-aprile. Questo è un mese difficilissimo per tutti, non saremo noi gli unici a cascare in una certa maniera, ma succederà ad altri. Quando giochi tre partite in una settimana, ci saranno sempre situazioni di difficoltà e oggi è capitato a noi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catanzaro-Avellino 2-0, Braglia: "Questo è un mese difficilissimo per tutti, oggi è capitato a noi di cascare"

AvellinoToday è in caricamento