rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Calcio

L'Avellino si spegne a Catanzaro, Vasquez e Martinelli puniscono i biancoverdi: 2-0

Dopo sedici risultati utili consecutivi si interrompe la striscia dei biancoverdi, annientati dai calabresi in un match senza storia

Sotto una pioggia battente, l'Avellino si spegne allo stadio "Nicola Ceravolo", interrompendo così la striscia di sedici risultati utili consecutivi. Nel big match della venticinquesima giornata del campionato di Serie C, girone C, arriva la seconda sconfitta stagionale per gli uomini di mister Braglia: il Catanzaro si impone meritatamente con il punteggio di 2-0, al termine di una gara senza storia e decisamente sottotono per i Lupi.

Primo tempo: battaglia in campo con nervosismo a fior di pelle

I padroni di casa partono con il piede sull’acceleratore, andando vicini al vantaggio dopo soli 1’ e 40’’: Brian Bayeye vince un contrasto con Alberto Dossena e calcia di prima intenzione, trovando però un'attenta risposta di Pasquale Pane che respinge di pugni. Replica subito l'Avellino sull'asse Kanoute-Maniero al minuto 6: assist dell'attaccante senegalese dopo un paio di finte, fendente rasoterra del bomber che costringe Branduani all'intervento in corner.

Le scoppiettanti premesse di inizio gara lasciano ben presto spazio al nervosismo e alle polemiche in campo, con un paio di focolai di rissa, placati dal signor Matteo Gualtieri di Asti. Bersaglio dei calciatori biancoverdi è soprattutto il fantasista belga Jari Vandeputte che, al 30’ della prima frazione, impensierisce Pane con un tiro di controbalzo da 30 metri, su calcio piazzato, che sfiora il palo di destra. Al 45’, gli uomini di mister Vivarini alzano i ritmi: Tommaso Biasci viene servito in area ma, al momento di calciare a tu per tu con Pane, viene anticipato in maniera superba da Alberto Dossena.

Secondo tempo: magia di Vasquez dopo sei minuti, poi chiude Martinelli

Nella ripresa, il Catanzaro rompe gli indugi, sbloccando la gara: al 6’, Federico Vasquez riceve il suggerimento di Tommaso Biasci e si inventa la giocata della serata, con una micidiale conclusione da 25 metri che si infila nel sette, alla sinistra di un incolpevole Pane.

I biancoverdi accusano il colpo e rischiano di capitolare intorno al quarto d’ora della seconda frazione: Jari Vandeputte affonda come lama nel burro sulla fascia sinistra e mette la sfera in mezzo per Dimitrios Sounas. Il centrocampista greco calcia di sinistro, di prima intenzione, a pochi passi dalla porta, ma un super Pasquale Pane gli si oppone, individuando la traiettoria del pallone e salvando l'Avellino dalla capitolazione.

L’estremo difensore biancoverde non può nulla, purtroppo, al 27’ della ripresa, minuto del raddoppio di marca calabrese: sugli sviluppi del sesto corner della gara per il Catanzaro, Jari Vandeputte fa partire una parabola perfetta in mezzo all'area per capitan Luca Martinelli, che sale in cielo e inzucca di testa, battendo Pane sul palo destro. È notte fonda per l'Avellino, incapace di reagire sotto i colpi delle Aquile calabresi. Gli uomini di mister Braglia, peraltro, chiudono in dieci la gara: al 40', Alberto Dossena perde la sfera e le staffe e interviene pericolosamente su Antonio Cinelli, rimediando il cartellino rosso dal signor Gualtieri di Asti.

Cala il sipario sul match e un "Ceravolo" ebbro di gioia può esultare per la vittoria del Catanzaro e il conseguente aggancio degli uomini di mister Vivarini ai biancoverdi, a quota 42 punti, al terzo posto: scavalcati, infatti, sia i Lupi che il Monopoli (sconfitto a Picerno con un sonoro 3-0) dalla Virtus Francavilla, trionfante a domicilio con il punteggio di 4-1 sul Potenza e seconda, a quota 43, a soli otto punti di distanza da un Bari clamorosamente sconfitto al "San Nicola" dal Messina (1-2). Un risultato che non fa altro che aumentare i rimpianti degli uomini di mister Braglia, letteralmente annientati nel match di oggi dai giallorossi.

Sabato 12 febbraio, alle ore 17:30, l'Avellino tornerà in campo per il match contro il Monterosi, valevole per la ventiseiesima giornata. C'è da riscattare la sconfitta patita all'andata contro i laziali e, soprattutto, da riprendere il percorso di inseguimento alla capolista del girone C della Serie C.

Catanzaro-Avellino 2-0: il tabellino

CATANZARO-AVELLINO 2-0
MARCATORI
: 6' st Vasquez (C), 27' st Martinelli (C).
CATANZARO (3-5-2): Branduani; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Bayeye, Verna (44' st Welbeck), Cinelli, Sounas (44' st Carlini), Vandeputte (44' st Bjarkason); Biasci (20' st Cianci), Vazquez (30' st Iemmello). A disp.: Nocchi, Romagnoli, De Santis, Gatti, Maldonado, Bombagi. All.: Vivarini.
AVELLINO (3-5-2): Pane; Silvestri, Dossena, Scognamiglio; Ciancio (25' st Rizzo), Carriero (16' st Matera), De Francesco (20' st Mastalli), Aloi, Tito (24' st Kragl); Kanouté (16' st Micovschi), Maniero. A disp.: Forte, Pizzella, Chiti, Bove, Plescia, Di Paola, Tarcinale. All.: Braglia.
ARBITRO: Sig. Matteo Gualtieri della sezione di Asti.
ASSISTENTI: Sig.ri Thomas Miniutti della sezione di Maniago, Marco Belsanti della sezione di Bari, Valerio Crezzini della sezione di Siena (quarto uomo).
ESPULSI: 40' st Dossena (A) per gioco scorretto.
AMMONITI: 8' pt De Francesco (A), 11' pt Martinelli (C), 34' pt Carriero (A), 41' pt Ciancio (A), 2' st Bayeye (C), 29' st Matera (A), 39' st Cianci (C) e 42' st Sounas (C) per gioco scorretto.
NOTE: gara con presenza di pubblico limitata. Angoli: 7-2. Recuperi: 2' pt, 5' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Avellino si spegne a Catanzaro, Vasquez e Martinelli puniscono i biancoverdi: 2-0

AvellinoToday è in caricamento