rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Calcio

Avellino-Foggia 3-2: la zampata vincente di Totò Di Gaudio fa esplodere il Partenio

Nella giornata di oggi si è disputata la 31^ giornata del campionato di Serie C, Girone C: dopo quattro sconfitte consecutive, i biancoverdi ritrovano finalmente la gioia della vittoria

Nella giornata di oggi, presso lo stadio “Partenio-Lombardi” di Avellino, si è disputata Avellino-Foggia, match valido per la 31^ giornata del campionato di Serie C, Girone C. Dopo aver osservato un minuto di raccoglimento per le vittime del naufragio di Cutro, parte la sfida dei biancoverdi. L'Avellino pressa molto alto ma il Foggia si difende con ordine, sfruttando un ottimo palleggio dei suoi. Sonny D'Angelo sblocca la sfida al 9’ minuto, ribadendo in rete un tentativo di Marconi finito sulla traversa. Nell’occasione, ottima l’azione di Ricciardi, che ha sfondato sulla destra mettendo dentro un bel cross per l'inzuccata del centravanti, finita sul legno. Altra occasione per l'Avellino al 12’: sugli sviluppi di un calcio di punizione, D'Angelo è bravo ad appoggiare la sfera a Benedetti, che prova un traversone basso intercettato da Thiam.Al 34', Tito arriva in corsa su un pallone respinto da Garattoni, ma il suo mancino al volo, da quasi 30 metri, finisce alto sulla traversaMarconi, al 38', getta letteralmente alle ortiche il 2-0. Lancio lungo per l'attaccante, tenuto in gioco da Garattoni, entra in area e da posizione defilata, a tu per tu con Thiam, cerca il palo opposto, ma sbaglia completamente la conclusione. In chiusura di primo tempo, traversone di Mazzocco dalla destra, Marconi anticipa i difensori avversari e di testa indirizza il pallone sul palo più lontano. Sicuramente è un ottimo Avellino quello che, al termine della prima frazione, fa rientro negli spogliatoi. La squadra di Rastelli è in vantaggio per 2-0 grazie ai goal di D'Angelo e Marconi. Per quanto visto in questi primi 45 minuti, sicuramente, questo sembra essere il risultato più giusto. 

Il Foggia si conferma pericoloso in fase di ripartenza 

Il primo squillo del secondo tempo arriva al 55', ed è ancora un rischio per il Foggia: sul corner a rientrare calciato da Casarini. Il pallone attraversa tutta l'area e si spegne sibilando sul fondo. Al 59', il Foggia accorcia le distanze: Ogunseye si libera in qualche modo di Moretti e, in area piccola, batte Pane. I satanelli, sulle ali dell'entusiasmo, si riversano in attacco e, al 62', Petermann calcia bene ma Pane respinge in corner. Clamoroso al 73', quando l'arbitro concede un calcio di rigore al Foggia per un fallo Moretti su Iacoponi. Dal dischetto di presenta Ogunseye, che spiazza Pane e riporta in parità le sorti dell'incontro. La partita sfugge dalle mani ai padroni di casa e Rastelli perde la testa. Espulso il tecnico biancoverde all'85'. Benedetti all'88' evita la beffa ai suoi, salvando sulla linea il tiro di Ogunseye a botta sicura. Nel primo minuto di recupero, poi, Di Gaudio regala i tre punti ai biancoverdi: corner di Tito, Marconi prolunga di testa e sul palo opposto arriva la zampata vincente di Totò Di Gaudio. Il bell’Avellino visto nella prima frazione di gioco è rimasto negli spogliatoi. In campo rientra la brutta copia che commette un harakiri clamoroso, dilapidando il doppio vantaggio ma, fortunatamente, il goal nel recupero di Totò Di Gaudio – dopo quattro sconfitte consecutive – regala finalmente la gioia della vittoria al popolo biancoverde.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-Foggia 3-2: la zampata vincente di Totò Di Gaudio fa esplodere il Partenio

AvellinoToday è in caricamento