rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Calcio

Solofra-Avellino 0-4, Taurino: "Ringrazio tutti i tifosi, lavoreremo ancora con volontà e fiducia"

Le parole del tecnico biancoverde al termine del match di oggi: "Questa è una piazza importante, chi viene a giocare qui deve avere di crescere, migliorarsi e dare soddisfazioni a se stesso. In alcune situazioni dobbiamo avere una lettura migliore e sviluppare le idee con maggiore armonia"

Ecco le dichiarazioni di mister Roberto Taurino al termine del test amichevole Solofra-Avellino (0-4): "Ci tengo a ringraziare innanzitutto i tifosi, che ci hanno chiamato tutti insieme ad andare sotto la curva. Li voglio ringraziare per il messaggio che ci hanno fatto arrivare e per il calore che ci hanno fatto sentire, al di là di tutto quello che era stato dipinto, di negativo. Abbiamo trovato una tifoseria matura che, giustamente, pretende tanto. Questa è una piazza importante, chi viene a giocare qui deve avere di crescere, migliorarsi e dare soddisfazioni a se stesso. Questo pubblico ha un calore enorme e, oggi, in una domenica di agosto, in un campo di provincia, ho visto una partecipazione incredibile, nonostante il clima non fosse dei migliori. Questo fa capire il grande attaccamento che c'è e non deve essere una responsabilità, bensì benzina. Dobbiamo metterci coraggio, perché la prima cosa che vuole vedere questa gente è attaccamento a una fede, a una passione".

"Quando saremo tra pensiero e azione e il tempo sarà ridotto a zero, miglioreremo molte situazioni"

Sulla partita: "E' stato un buon test, dove abbiamo lavorato soprattutto sull'aspetto fisico. Una partita di una discreta intensità, un campo veloce. C'è ancora tanto da lavorare. E' una squadra talmente nuova che ci sono ancora tanti meccanismi da rodare e tante situazioni sulle quali dobbiamo avere una lettura migliore e sviluppare le idee con maggiore armonia. L'allenatore deve lavorare su alcuni concetti, ma il giocatore non deve fare un qualcosa perché gli viene chiesto dall'allenatore: deve fare propria quell'idea e fare quella cosa naturalmente. A volte, noto un tempo di ritardo in tal senso. Quando saremo tra pensiero e azione e il tempo sarà ridotto a zero, miglioreremo molte situazioni. Lavoreremo ancora, con grande volontà e fiducia, pronti a metterci l'anima".

"Non siamo nemmeno al 50%, il nostro obiettivo deve essere migliorarsi ogni giorno"

"Per il potenziale che abbiamo siamo molto indietro. Secondo me, non siamo nemmeno al 50%. C'è molto, molto ancora da sviluppare sia nella fase di possesso che di non possesso. Quello su cui stiamo lavorando lo vedo in campo, ma il nostro obiettivo deve essere migliorarsi ogni giorno. La differenza sta proprio nella capacità di sviluppare il percorso per costruirsi qualcosa di importante".

"Ho la sensazione, ogni tanto, che qui il calciomercato viene visto come una lotta"

"Bernardotto è stato tenuto fermo a scopo precauzionale. Maniero è qui: finché si allena con noi, è un attaccante dell'Avellino ed era giusto dare un minutaggio anche a lui. Io non mi aspetto niente: penso solo a lavorare. Ho la sensazione, ogni tanto, che qui si abbia la figura dell'allenatore in contrapposizione a quella del direttore sportivo e dell'allenatore, come se il calciomercato fosse una lotta. C'è grande unità di intenti, nel momento in cui la società trova quel giocatore funzionale che può migliorare anche le opzioni di questa squadra, sicuramente non si tirerà indietro. Il direttore sta sondando il mercato. In questo momento abbiamo tre attaccanti, vediamo quello che succede in queste ultime ore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solofra-Avellino 0-4, Taurino: "Ringrazio tutti i tifosi, lavoreremo ancora con volontà e fiducia"

AvellinoToday è in caricamento