Sport

Scontro di gioco con un compagno, il portiere del Bisceglie finisce al Moscati

Al 26' del secondo tempo, in occasione del terzo gol dell'Avellino, l'estremo difensore Andrea Spurio ha subito un duro colpo alla testa, per il quale si è reso necessario il trasporto alla Città Ospedaliera

Durante la diretta odierna del match Avellino-Bisceglie, terminato sul punteggio di 4-2 in favore dei biancoverdi, vi avevamo parlato di un durissimo scontro di gioco, avvenuto in occasione del terzo gol degli irpini, a opera di Emanuele Santaniello.

Ecco che cosa è accaduto

Vittima dell'incidente sul terreno di gioco è stato il portiere della compagine pugliese, Andrea Spurio che, nel vano tentativo di ostacolare l'attaccante biancoverde, lanciato a rete, è stato colpito alla testa, in maniera ovviamente involontaria, da un suo compagno in corsa, con molta probabilità dall'ex di turno Maxime Giron.

Fin dai primi istanti, si evinceva la gravità della situazione, con lo sfortunato portiere neroazzurrostellato rimasto a terra, incosciente, per alcuni minuti, mentre veniva soccorso dallo staff medico del Bisceglie. Spurio ha, poi, ripreso conoscenza, ma non ha potuto continuare la gara, lasciando il proprio posto ad Antonio Russo.

Successivamente, un'ambulanza è entrata nello stadio "Partenio-Lombardi", avvicinandosi nella zona dove Spurio è rimasto, a bordo campo, dopo essere stato sostituito da mister Ricchetti. A quel punto, si è deciso per il trasporto all'Ospedale "Moscati" per accertamenti, in seguito al colpo subito.

Ricchetti: "Aspettiamo il responso del nostro medico"

Al termine del match di oggi, l'allenatore in seconda del Bisceglie, Carlo Ricchetti, ha provato a fare il punto della situazione sulle condizioni di Andrea Spurio: "So che è in ospedale e ha preso una bella botta, stiamo aspettando il responso del nostro medico sociale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro di gioco con un compagno, il portiere del Bisceglie finisce al Moscati

AvellinoToday è in caricamento