rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Politica

Fondazione Città di Avellino, Festa: "Costituzione CdA e iniziative nel giro di due mesi"

Le parole del primo cittadino: "L'auspicio è che la Fondazione non diventi qualcosa né del sindaco, né del Comune di Avellino, bensì qualcosa della comunità"

In occasione della presentazione della prima edizione del "Premio Ettore Scola", il sindaco di Avellino Gianluca Festa ha ripercorso quelli che saranno i prossimi step per la Fondazione di Partecipazione: "Il primo appuntamento ufficiale coincide con la costituzione del CdA. Subito dopo il premio, vi sarà il riconoscimento della Prefettura, passaggio fondamentale per far partire la Fondazione. Dopodiché, vi sarà la prima riunione del CdA, credo in un paio di settimane riusciremo a convocarlo. È già in programma una rassegna cinematografica. L'Eliseo rimarrà la Casa del Cinema, ma non in via esclusiva: all'interno di esso potremmo assistere anche a manifestazioni teatrali e mostre, tra cui una molto prestigiosa a livello internazionale che vorremmo organizzare a Natale. Tutto ciò nel giro di due mesi".

"Si sta valorizzando e difendendo un patrimonio culturale, oltre che di strutture"

Sulla sostenibilità economica della Fondazione: "Ricorderete che, quando si parlò di quest'argomento in Consiglio Comunale, immaginai la stessa non solo per l'Eliseo, visti poi i costi insostenibili per gestire la struttura, ma che includesse al suo interno anche il Teatro Gesualdo e altre strutture comunali. A me non fa paura che la cultura costi economicamente, in quanto il ritorno in termini di educazione, formazione, sensibilità e civiltà di una comunità c'è. Ovviamente, con l'idea della Fondazione vi è la possibilità di avere anche degli incassi dal Gesualdo che possano contribuire a gestire l'Eliseo".

"L'auspicio è che la Fondazione non diventi qualcosa né del sindaco Gianluca Festa, né del Comune di Avellino, bensì qualcosa della comunità" conclude. "Si sta valorizzando e difendendo un patrimonio culturale, oltre che di strutture. C'è bisogno, dunque, anche di privati che abbiano voglia e desiderio di sostenere queste attività. In ogni caso, la Fondazione andrà avanti e organizzerà manifestazioni e campagne di sensibilizzazione; svolgerà il suo compito, confidando nel contributo di tutti, nessuno in esclusiva. L'Eliseo rappresenterà la casa delle associazioni e siamo disposti ad accogliere idee e suggerimenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Città di Avellino, Festa: "Costituzione CdA e iniziative nel giro di due mesi"

AvellinoToday è in caricamento