menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Battenti di Monteforte, c'è una novità: cambia il percorso

Si parte da Avellino per raggiungere località Portella a Monteforte: a piedi scalzi sotto il sole per devozione

La tradizione è ultracentenaria. Tutti gli anni abbiamo visto il 16 luglio, in segno di devozione alla Madonna del Carmine, battere a piedi scalzi la strada che da Avellino porta a Monteforte.

Quest'anno, vista la concomitanza dell'apertura della Porta Santa, ci sarà una variazione del percorso. Non si partirà più dalla Chiesa di San Ciro ma addirittura dal Duomo di Avellino. Un chilometro in più da percorrere: passando per il centro storico, piazza Regina Margherita, Corso Vittorio Emanuele, viale Italia, per poi immettersi nei comuni di Mercogliano, località Torrette, Monteforte per giungere alla Portella.

Vestiti con maglietta e pantaloni bianchi con una fascia rossa in vita e sulla spalla, la sfilata viene cadenzata dagli ordini di marcia di un caposquadra  munito di una trombetta, che detta anche il ritmo dell’andatura. Lungo la strada, nella parte finale del lungo percorso, parenti e amici affidano ai battenti le loro preghiere e i mazzi di fiori da consegnare alla vergine. Tra di loro molti giovani e anche bambini, che di solito prendono però parte alla sfilata nell’ultimo tratto. La commozione è viva nelle facce di chi li attende al ciglio della strada accogliendoli con un applauso. Alcuni tra i battenti più devoti o portatori di un particolare voto, dopo aver compiuto tutto il cammino, compiono gli ultimi metri in ginocchio questo è il momento più suggestivo per coloro che partecipano al rito.La partenza dal Duomo di Avellino è per le ore 8.30, l'arrivo previsto a Monteforte in località Portella dopo le ore 10.30.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento