Sparatoria a Parco Palatucci, il cerchio si stringe: decisive le immagini delle telecamere

Gli inquirenti vanno verso la chiusura delle indagini: probabile coinvolgimento della criminalità organizzata nell'episodio che ha portato all'agguato dello scorso 20 agosto

Si stringe il cerchio attorno alle indagini sulla sparatoria dello scorso 20 agosto a Parco Palatucci.

Decisive le immagini dell'impianto di videosorveglianza

Gli inquirenti, infatti, sono sul punto di ricostruire la sequenza dei fatti e i moventi che hanno portato al ferimento di Francesco Liotti, 34 anni, attualmente ricoverato presso l'ospedale Rummo di Benevento, a causa della frattura della mandibola causata, appunto, dai colpi subiti.

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza saranno determinanti per capire l'esatta dinamica dell'agguato e i protagonisti di questa triste pagina di cronaca. Non si esclude, ovviamente, la correlazione tra gli ambienti della criminalità organizzata e la sparatoria dello scorso 20 agosto, così come il collegamento con i proiettili esplosi contro la saracinesca di un circolo di Rione Aversa, 24 ore dopo l'agguato di Parco Palatucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Coronavirus, l'indice Rt di Avellino è quasi il doppio di quello di Napoli

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

  • Colti da sintomi febbrili, chiamano l'Asl di Avellino per il tampone ma non risponde nessuno

  • Coronavirus in Irpinia, sono 138 i positivi di oggi: altri 12 ad Avellino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento