Nuovo Clan Partenio, operazione "Aste OK": un indagato resta ai domiciliari

Confermata la misura per una delle pedine fondamentali della nuova inchiesta contro l'organizzazione criminale

Confermati gli arresti domiciliari per Manlio Di Benedetto, pedina fondamentale della nuova inchiesta denominata "Aste OK", avviata dalla Dda di Napoli, in collaborazione con i carabinieri di Avellino, e volta a smantellare un fitto sistema di aste giudiziarie manovrate dalla regia del Nuovo Clan Partenio.

I suoi avvocati, Danilo Iacobacci e Maria Grazia Pagano, hanno presentato una memoria nella quale hanno evidenziato la solo attività di consulenza alle aste fatta con regolare studio professionale, mentre sono cadute le accuse relative a un episodio contestato.

Prossima udienza il 4 dicembre

Nel frattempo, sembra essere confermata, almeno per ora, la data della nuova udienza, fissata al prossimo 4 dicembre. La seduta, infatti, era stata sottoposta già a rinvio nei giorni scorsi, a causa della positività al Covid-19 di alcuni imputati.

Nella nuova data il processo inizierà formalmente e, come annunciato, ci sarà la costituzione di parte civile, fra gli altri, dei Comuni di Avellino, Mercogliano e Monteforte Irpino. Gli imputati, ricordiamo, sono accusati, a vario titolo, di usura, estorsioni, detenzioni di armi con l’aggravante mafiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Campania arriva Burian: ondata di gelo e temperature polari

  • Perturbazione nevosa in Irpinia: ecco tutti i comuni che scelgono di chiudere le scuole

  • Spostamenti per andare dai congiunti e ospiti a casa: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il pizzaiolo Maglione aderisce alla manifestazione pacifica #Ioapro: "Lavorare è un diritto"

  • Tragedia ad Avellino, donna muore dopo una caduta accidentale in casa

  • Nuovo Dpcm: sei regioni in zona gialla, due rossa e il resto in arancione

Torna su
AvellinoToday è in caricamento