menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Naturalis Historia Taurasi Mastroberardino re dei 5 grappoli Bibenda

Il rosso più prestigioso della famiglia Taurasi conquista le migliori guide italiane

Il gotha del vino Mastroberardino colleziona una pioggia di riconoscimenti grazie al Naturalis Historia Taurasi DOCG. Il rosso più esclusivo della famiglia Taurasi conquista premi e menzioni speciali nelle migliori guide italiane, segno che la famiglia che ha fatto scuola in Irpinia nella produzione vitivinicola, contribuendo ad imprimere una svolta produttiva al territorio di origine, continua a crescere e ad esercitare un appeal di grande interesse tra i consumatori e gli esperti del settore.

Dopo aver brillato nei giorni scorsi nel seminario permanente di Luigi Veronelli, dedicato ai migliori vini italiani, conquistando le Super Tre Stelle 2017, il Naturalis Historia Taurasi DOCG 2009, aggiunge un secondo risultato, altrettanto esclusivo e prestigioso: sulla guida FIS Bibenda ha ottenuto il massimo punteggio di 5 GRAPPOLI. Il Naturalis Historia Taurasi DOCG è una etichetta pregiata di cui l'azienda produce solo un limitato numero di bottiglie.

Si tratta di un vino ottenuto da uve provenienti da un vigneto di oltre quarant'anni nella tenuta di Mirabella Eclano. Un vino che riesce a coniugare le meravigliose sfumature dell'Irpinia: strutturato, longevo, affinato in barriques di rovere per oltre 24 mesi per poi continuare il suo affinamento in bottiglia per almeno altri 30 mesi. In particolare per l'annata 2009 le uve della vigna vecchia si sono distinte per un'accentuata espressione aromatica del frutto, spiccata personalità varietale, freschezza, finezza ed eccezionali prerogative di longevità.

Insomma un vino da bere e da conservare in cantina per un occasione speciale, un vino figlio di una firma riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo che conferma ancora una volta la fama dell'azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento