Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Sesso e alcol ai piedi della Torre dell'Orologio: LE FOTO

Mura imbrattate, alcol e rifiuti vari nelle stanze del palazzo abbandonato preso di mira da innamorati e balordi

La Torre dell'Orologio da sempre simbolo della città di Avellino, negli ultimi mesi è testimone silenziosa di amori fugaci e party dell'ignoranza a base di alcolici e superalcolici.

Svariate le segnalazione dei residenti del centro storico che dai loro appartamenti hanno la possibilità di vedere giovani che scavalcano, o salgono sui tetti per introdursi abusivamente nel palazzo ubicato proprio accanto al monumento storico. L'edificio privato costruito a cavallo tra il 1700 e il 1800 (noto come palazzo Cucciniello) è ormai in balia dell'inciviltà e del degrado. La notte diviene preda di fidanzatini alla ricerca di un posto tranquillo dove appartarsi, o di balordi che all'amore preferiscono l'alcol e la marijuana.

La struttura è servita da vari ingressi e si svolge su più livelli. In particolare il suo piano più alto è caratterizzato da un'ampia terrazza cinta da una balaustra in ferro battuto e piccole colonne di pietra, e un giardino pensile sito proprio ai piedi della torre. Come si può notare dalle foto l'area verde, completamente abbandonata, è raggiungibile facilmente, basta scavalcare il basso cancello situato presso la salita Cosimo Fanzago e il gioco è fatto. Ma la storia non finisce qui, perchè dalle immagini di sicurezza di alcune attività commerciali si vedono chiaramente coppiette di innamorati oltrepassare il muretto del giardino pensile per accedere alla terrazza che domina piazza Amendola. Il viaggio d'amore continua poi all'interno dell'appartamento che nonostante sia disabitato da tempo dispone ancora di un letto dove poter trascorrere ore di piaceri.

Così il simbolo della città, uno dei monumenti più significativi per il capoluogo, la notte diventa un alcova del sesso. La storia potrebbe sembrare anche romantica, resta il fatto che dietro all'amore si nasconde sempre un reato. I ragazzi invadono un edificio privato, danneggiano e imbrattano cose di proprietà altrui. Per non parlare del pericolo che corrono ogni qual volta salgono sui tetti per passare da un appartamento ad un altro.

Inoltre non sono mancati tentativi di saccheggio.Qualche mese addietro gli abitanti di piazza Amendola hanno chiesto l'intervento dei carabinieri a causa degli schiamazzi continui che provenivano dall'immobile. Intervenuti i militari hanno trovato i vetri di una finestra in frantumi e sorpreso tre minorenni nel tentativo di trafugare i pochi oggetti presenti nell'abitacolo.

Insomma una situazione che rischia di degenerare e che non può essere più trascurata da chi di dovere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso e alcol ai piedi della Torre dell'Orologio: LE FOTO

AvellinoToday è in caricamento