menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Seriate: i dubbi sulla nuora, il coltello troppo piccolo

La moglie del figlio di Gianna confessa di aver mentito e il coltello ritrovato nel marsupio di Tizzani è troppo piccolo per aver compiuto un simile scempio

Anche l’ultima prova trovata dagli inquirenti comincia a sgretolarsi: il coltello trovato in un marsupio nella stanza di Tizzani risulta essere troppo piccolo. La sera dell’omicidio, infatti, Gianna è stata quasi decapitata da un fendente alla gola. Il coltello ritrovato, invece, è lungo solo dieci centimetri e non potrebbe mai essere in grado di compiere un simile scempio.

Ma, allora, perché Tizzani portava con sé un coltello? Doveva difendersi da qualcuno? Certo non dall’uomo incappucciato che suonava al citofono della nuora Elena, dal momento che la donna stessa ha confessato, in un’intervista a microfoni spenti alla trasmissione Mediaset “Quarto Grado’’, di aver mentito. «Era una bugia a fin di bene», ha ammesso per fare in modo che il marito Paolo, di professione ferroviere, facesse meno turni di notte.

Adesso gli interrogativi continuano: a cominciare dalla famosa collanina scomparsa proprio la sera del delitto. I sopralluoghi sono avvenuti non solo nella villetta di via Madonna della Neve, ma anche nel vicino giardino, in cui è stato perlustrato l’incavo dei paletti che sostengono la recinzione. Passati ai raggi X anche le fogne e i box nelle vicinanze della villetta e il tetto di una piccola costruzione di proprietà della Cogeide, società del servizio idrico di Seriate. Ma della famosa collanina non ci sono tracce.

Intanto, Giorgio Portera, ex ufficiale del Reparto investigazioni scientifiche, genetista dell’università di Milano e consulente della difesa di Tizzani, ha dichiarato quanto segue:

 «Il coltello sarà esaminato da parte del Ris con tutta l’attenzione del caso. Se troveranno tracce biologiche, si dovrà stabilire la loro natura. Eventuali tracce di sangue andranno analizzate per valutare se sono ricollegabili al delitto di Gianna Del Gaudio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 68enne deceduto al Frangipane

  • Cronaca

    Riprendono le ricerche di Domenico Manzo

  • Salute

    Vaccino Covid, una sola dose potrebbe essere efficace

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento