menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Seriate: trovato coltello compatibile con la ferita di Gianna

Svolta nel giallo, il coltello si trovava a casa del figlio della donna, nella stanza dove, adesso, dorme il marito dell'ex professoressa

Nella giornata di ieri, un grosso coltello a serramanico è stato trovato nella casa di uno dei due figli dell’ex professoressa assassinata la notte del 26 agosto scorso. Per capire se sia proprio questa l’arma del delitto, occorrerà un riscontro scientifico ma, intanto, uno degli inquirenti si è lasciato sfuggire la frase:

“La lama a serramanico è compatibile con la lesione alla gola che ha ucciso Gianna Del Gaudio”.

Per lunghi tratti dell'indagine, il coltello sembrava sparito nel nulla

I carabinieri di Bergamo, al termine della perquisizione disposta dalla procura nella villetta a schiera, hanno immediatamente inviato l’oggetto al Ris di Parma. L’arma era stata nascosta all’interno di un marsupio e, sebbene fosse nella casa del figlio Paolo, tutto lascia presupporre che sia stato Antonio Tizzani, marito della vittima, a nasconderlo. Questo perché il marito dell’ex prof sgozzata si è trasferito a casa del figlio poichè, ovviamente, la sua abitazione è ancora sotto sequestro e il coltello si trovava proprio nella stanza dove, in questo momento, sta dormendo Tizzani. Se arrivasse la conferma che si tratta proprio dell’arma usata per compiere il delitto, ci troveremmo davanti a una svolta nel giallo di Seriate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Meteo

    Meteo, marzo inizia all'insegna del sole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento