rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia

Su Sky Arte la serie Tv del Vino: "Bevi" sceglie la cultura vitivinicola irpina

Dieci episodi per raccontare il vino da Nord a Sud. A rappresentare l'Irpinia Feudi di San Gregorio

C’è un rapporto profondo tra arte e vino in Italia. Oggi, le cantine stesse, sono diventate le nuove cattedrali. Così si celebra, appunto arte, creatività e anche buona economia. È questo lo scrigno dei tesori proposto da B.E.V.I. (Bacche, Enologi e Vinattieri d’Italia) – L’Arte del Vinificare -, la serie televisiva in dieci episodi che Sky Arte ha inserito nella fascia più ambita ma anche più impegnativa del suo palinsesto preserale. Un viaggio di scoperta, da nord a sud dell’Italia che, allo scoccare delle 20.45, a partire dal 26 maggio, per dieci mercoledì consecutivi, coinvolgerà l’eccellenza del vino italiano.

A produrre la serie in programmazione su Sky Arte (canali 120 e 400 di Sky), Artlouder di Roma, guidata da Federico Di Giambattista. “Volevamo con Chiara Panzieri, autrice di questa nuova produzione dal taglio internazionale ma profondamente ricca di italianità, trovare una chiave nuova ed originale nella narrazione dell’arte nel vino e nei suoi linguaggi – spiega Federico di Giambattista -; l’obiettivo era ottenere una grande densità e forza nelle immagini ma con leggerezza e autenticità nel tessuto del racconto, puntando sull’essenzialità del messaggio”. La regia è stata affidata a Mirko Melchiorre e la fotografia è firmata da Alessandro Pezza. La serie, nella versione sottotitolata in inglese, è stata già opzionata da oltre 20 canali tematici e generalisti nel mondo.

Le cantine da Nord a Sud

L’Arte del vinificare, come recita il sottotitolo della serie, sarà dunque protagonista in tv a partire dalla Franciacorta, con Ca’ del Bosco, e poi verso il Piemonte e il Veneto, per dar voce ai produttori d’eccellenza di Barolo e Barbaresco – con Ceretto a rappresentare l’ideale anello di congiunzione tra vino e arte – e della DOCG del Conegliano Valdobbiadene, con Masottina. La terza puntata invece sarà dedicata alla Sicilia, con Donnafugata e Firriato. E così si proseguirà alternando nord e sud, dalle valli del Trentino Alto Adige alla Sardegna dei vigneti del Mandrolisai, all’Irpinia dei Feudi di San Gregorio. E ancora in Puglia per scoprire il Primitivo di Manduria e i suoi interpreti, e in Toscana, per diverse tappe, tra il Castello di Montepò in Maremma, ospiti della famiglia Biondi Santi, e quello di Fonterutoli, nel Chianti Classico, dalla famiglia Mazzei. In Umbria, invece, la destinazione è l’ecosistema creato dalla famiglia Lungarotti, a Torgiano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Sky Arte la serie Tv del Vino: "Bevi" sceglie la cultura vitivinicola irpina

AvellinoToday è in caricamento