rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia Ariano Irpino

Divina Colomba, tra i vincitori anche un irpino

Divina Colomba è il concorso organizzato da Goloasi.it che premia le colombe pasquali artigianali più buone d’Italia

La “Miglior Colomba Artigianale Tradizionale” va alla Puglia, al pasticciere Vito Saccente del Panificio Saccente (Palo del Colle – BA). La “Miglior Colomba Artigianale Creativa”, invece, va alla Lombardia grazie a Italo Vezzoli della pasticceria In Croissanteria (Carobbio degli Angeli – BG).

I lievitati sono stati premiati in occasione della quinta edizione di Divina Colomba, il concorso organizzato da Goloasi.it che premia le colombe pasquali artigianali più buone d’Italia.

A salire sul podio nella categoria “Miglior Colomba Artigianale Tradizionale”, al secondo posto, Riccardo Manduca di Solodamanduca (Aprilia – LT) e al terzo Claudio Colombo della Pasticceria Colombo (Barasso – VA). Nella categoria “Miglior Colomba Artigianale Creativa” medaglia d'argento per Pompilio Giardino del Panificio Pompilio (Ariano Irpino – AV) e a seguire Cesare Catelli di Caesar Caffè Pasticceria (L’Aquila).

FB_IMG_1678772879443

A definire la classifica attraverso gli assaggi alla cieca è stata la commissione tecnica della quinta edizione di Divina Colomba, composta da professionisti del settore: Giambattista Montanari (presidente di giuria), Alessandro Bertuzzi, Francesco Borioli, Antonio Daloiso, Mario Di Costanzo, Matteo Dolcemascolo e Eustachio Sapone.

La finale si è svolta, ieri, lunedì 13 marzo in occasione della fiera Levante Prof di Bari, alla presenza degli artigiani finalisti, ed è stata trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale del concorso. A condurre la lunga diretta è stata Irene Colombo al fianco di Massimiliano Dell’Aera, ideatore del contest. Nella stessa occasione sono stati anche assegnati il premio al “Miglior Packaging”, offerto da Artecarta, andato alla Domenico Lopatriello della Pasticceria Mirò di Montalbano Jonico (MT), e quello al “Miglior Pasticcere Digitale” assegnato a Nicola Obliato della Pasticceria Mille Dolcezze di Frattamaggiore (NA), che si è aggiudicato un anno di abbonamento gratuito a Ricette in Cloud. Un riconoscimento speciale è andato anche all’unica colomba vegana in concorso, prodotta da Silvia Bazzoli della Pasticceria Bazzoli di Odolo (BS).

Divina Colomba è il contest che Goloasi.it organizza, con grande trasparenza e meticolosità, per premiare le Migliori Colombe Artigianali d’Italia, puntando particolare attenzione al rispetto del disciplinare di legge (Decreto 22 luglio 2005 Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. GU n. 177 del 1-8-2005) e all’utilizzo del lievito madre. Il concorso si rivolge a tutti gli artigiani, titolari e dipendenti di attività, che desiderano sperimentare, confrontarsi e crescere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divina Colomba, tra i vincitori anche un irpino

AvellinoToday è in caricamento