menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Governo chiarisce: divieto di muoversi per le seconde case, ok alla cura dell'orto

Possibilità di muoversi da un comune all'altro per la cura dell'orto, ma non per i giardini delle seconde case

Buone notizie per gli agricoltori amatoriali che coltivano piccoli appezzamenti di proprietà o affittati con il sistema sempre più diffuso dei cosiddetti orti urbani. È nuovamente consentita la coltivazione del terreno per autoconsumo anche fuori dal proprio comune di residenza.

La novità - pubblicata dal governo- è illustrata nella pagina faq del sito di Palazzo Chigi. 

Chi vuole raggiungere il proprio orto, anche in un comune diverso da quello in cui si trova, deve attestare con autodichiarazione il possesso della superficie agricola produttiva, con indicazione del percorso più breve per raggiungerla. La misura non vale però per gli orti delle seconde case , che non possono essere raggiunte.

Ecco il testo della Faq pubblicato sul sito del Governo

E’ consentito, anche al di fuori del Comune di residenza, lo svolgimento di attività lavorative su superfici agricole, anche di limitate dimensioni, adibite alle produzioni per autoconsumo, non adiacenti a prima od altra abitazione?

Si, la coltivazione del terreno per uso agricolo e l’attività diretta alla produzione per autoconsumo rientrano nel codice ATECO “0.1.” e sono quindi consentite, a condizione che il soggetto interessato attesti, con autodichiarazione completa di tutte le necessarie indicazioni per la relativa verifica, il possesso di tale superficie agricola produttiva e che essa sia effettivamente adibita ai predetti fini, con indicazione del percorso più breve per il raggiungimento del sito.

Per gli orti di seconde case questa è stata la risposta:

«Per quanto concerne i giardini privati delle case diverse dall’abitazione principale e ubicate in un altro Comune, è consentita l’attività di cura e manutenzione solo da parte del personale incaricato che svolge attività imprenditoriale riconducibile al codice Ateco 81.30».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento