menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccinazioni Atripalda, Lomazzo: "Il caos di queste ore non è tollerabile"

La denuncia del consigliere comunale di Aiello del Sabato

"Alle persone anziane in attesa della propria dose di vaccino al freddo e al gelo per tre ore, da ieri sera si è aggiunto il caos sms, per cui decine e decine di persone hanno ricevuto erroneamente la convocazione per ricevere il vaccino di qualcun altro. In questa fase di pandemia certo bisogna tollerare qualche piccolo errore, ma a partire dalle prenotazioni degli over ottanta che sono andate perdute, passando per le attese di tre ore al freddo, fino al caos degli sms inviati alle persone sbagliate, la situazione sta diventando pesante da giustificare”. 

È la denuncia di Manlio Lomazzo, consigliere comunale di Aiello del Sabato.

“La cosa più insopportabile è che, ad ora, dopo una serata e una mattinata di sms impazziti, non ci sia una nota ufficiale di scuse dell’Asl con nuove istruzioni da seguire. Pare che stiano inviando sms di rettifica. Pare che gli stessi messaggi convochino persone per il vaccino nel quarto d’ora successivo all’invio. Pare, sembra e potrebbe darsi: si naviga nell’incertezza più totale, perché, ripeto, di ufficiale non si può sapere nulla. Ho anche provato a chiamare al telefono l’Asl e la “prova” è rimasta tale.”

Conclude Lomazzo: “Spero vivamente che si abbia la coscienza e l’umiltà di rivedere tutto prima che il caos diventi generale. Abbiamo tollerato un punto vaccinale ad Atripalda, a mio personalissimo avviso, totalmente inadeguato per spazi interni e per collocazione nonostante fossero disponibili centro molto più ampi altrove, abbiamo tollerato il mancato invio da parte dell’Asl delle liste dei prenotati del nostro comune che sarebbero servite a sensibilizzare chi la prenotazione, per un motivo o per un altro, non era riuscito a perfezionarla, si tollera qualsiasi cosa perché siamo in pandemia è solo chi non fa non sbaglia. Ma per quanto tempo? Qual è il limite alla sopportazione? Oltre quale limite si può dire che le cose non funzionano e vanno cambiate?”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento