rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Attualità

Il team Eco Evolution Bike non finisce mai di stupire, tour cicloturistico da Atripalda a Maratea

Dal verde dell'irpinia all'azzuro del mare coast cilentana

Il team Eco Evolution Bike sostiene il ciclismo a 360 gradi. Dal verde dell'irpinia all'azzuro del mare coast cilentana. Spettacolare e tanto divertimento pedalando in sella alla propria bici da Atripalda a Maratea fino a Cristo Redentore, 230 chilometri e un dislivello poco inferiore a tremila metri. Tanta '' fatica'' e "sudore" per i forzati delle due ruote che sono stati ripagati da un suggestivo paesaggio che la costa cilentana offre e la vista di un mare cristallino. La compagine atripaldese, sponsorizzata da Mielepiu, Refineair, Mitsubishi, Fondital, Urban Fitness, Bliny Café, Gi.Bo, Fischer e Idrothermo Service srl, non nuova nel promuovere il  ciclismo sostenibile, mobilita sostenibile, in pratica muoversi in bicicletta organizzando uscite cicloturistiche. Sette gli atleti che hanno sfidato non solo i chilometri da percorrere ma il caldo asfissiante solito di questo periodo: la lady Annalisa Albanese, Angelo Ruocco, Maurizio Cipolletta, Alfredo Preziosi, Pasquale Manna, Adolfo Rodia e Giuseppe Albanese. Partiti di buon'ora 5:30 da Atripalda fino a Salerno per proseguire lungo tutto la costa cilentana attraversando siti storici e borghi turistici come Paestum, Santa Maria Castellabate, Cirella, Palinuro, Marina di Camerota, Sapri e infine arrivo Maratea dopo otto ore e mezza e una media di percorrenza di 26, 1 km/h. È stata la prima volta che i sette coraggiosi ciclisti si sono cimentati nell'affrontare un chilometraggio oltre i 220 km e cosi impegnativo e non sono  mancate le sorpresa e le conferme. La sorpresa è stata la lady Annalisa Albanese che ha vinto la sua personale sfida sulla distanza. Le conferme sono tre: Maurizio Cipolletta, Alfredo Preziosi e Angelo Ruocco per loro le lunghe distanze non li temono e la dimostrazione è stata che solo loro hanno scalato l'ascesa di 9,5 km e una pendenza media al 5,5% di monte San Biagio che da Maratea fino alla statua Cristo Redentore situata a 520 metri sul livello del mare. Rientro in treno nel tardo pomeriggio fino a Salerno e di nuovo in sella per ulteriori 32 km fino ad Atripalda per Angelo Ruocco, Maurizio Cipolletta, Alfredo Preziosi e Pasquale Manna. Mentre per Annalisa Albanese, Adolfo Rodia e Giuseppe Albanese rientro con auto ammiraglia. La stagione non è finita e non mancheranno altre altre iniziative come fin'ora a il team Eco Evolution Bike ci ha abituato. 

(Gius. Alba) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il team Eco Evolution Bike non finisce mai di stupire, tour cicloturistico da Atripalda a Maratea

AvellinoToday è in caricamento