rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Taglio selvaggio ai Monti Picentini, il GUFI: "Istituiamo il Parco Nazionale"

Il Gruppo Unitario per le Foreste Italiane afferma: "Nonostante un accordo con il Comando Regionale dei Carabinieri Forestali, il fenomeno dei tagli illeciti è pressoché fuori controllo"

Se questo è un parco. Il più grande serbatoio idrico del Mezzogiorno, i Monti Picentini, a cavallo tra le province di Avellino e Salerno, è oggetto di tagli continui, sia autorizzati sia abusivi, che non risparmiano né la zona di riserva integrale né gli esemplari monumentali. Nonostante un accordo con il Comando Regionale dei Carabinieri Forestali, il fenomeno dei tagli illeciti è pressoché fuori controllo.

Sfregio alla Ripe della Falconara

C'è bisogno pertanto di un nuovo parco nazionale: il Parco Nazionale dei Monti Picentini. Firma anche tu la petizione: aiutaci a salvare il cuore verde della Campania!

Queste le dichiarazioni del GUFI - Gruppo Unitario per le Foreste Italiane, che allega anche il link per aderire alla raccolta firme. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio selvaggio ai Monti Picentini, il GUFI: "Istituiamo il Parco Nazionale"

AvellinoToday è in caricamento