menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse ad Avellino, ora è ufficiale: ecco l'ordinanza del sindaco Festa

Come confermato nella diretta Facebook di ieri sera, il primo cittadino ha ribadito la volontà di prorogare la sospensione didattica in presenza

Come confermato nella diretta Facebook di ieri sera, il primo cittadino di Avellino, Gianluca Festa, ha ribadito la volontà di prorogare la sospensione didattica in presenza:

Comune di Avellino

IL SINDACO

Il Decreto Legislativo 16 aprile, n.297, recante “Approvazione del Testo Unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione relative alle scuole di ogni ordine e grado;

Il DPCM 25.02.2020; il DPCM 01.03.2020; il DPCM 04.03.2020; il DPCM 08.03.2020;

Il DPCM 09.03.2020, il DPCM 11.03.2020

TI DPCM 3 novembre 2020;

Il DPCM 3 dicembre 2020;

L’ordinanza del Ministro della Salute del 13 novembre 2020, pubblicata in G.U. il 14 novembre 2020, in attuazione del DPCM 3 novembre 2020;

L’ordinanza del Presidente della Regione Campania n.90 del 15 novembre 2020, con la quale è stato, tra l’altro, disposto che “1 Fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico, con riferimento al territorio della Regione Campania: 1.1 con decorrenza 16 novembre e fino al 23 novembre 2020, fatto salvo quanto previsto al successivo punto 1.3, restano sospese le attività educative in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione O — 6 anni) nonché l’attività didattica in presenza delle prime classi della scuola primaria...... ; con decorrenza dal 16 novembre 2020 e fino al 29 novembre 2020, fatto salvo quanto previsto dal successivo punto 1.3, restano sospese le attività didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalle prime, nonché quelle delle prime classi della scuola secondaria di 1° grado e le attività di laboratori; 1.3 con decorrenza immediata restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali........ i

L'ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 92 del 23 novembre 2020 che recita: 1.1 con decorrenza dal 25 novembre 2020, è consentita la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni) nonché attività didattica in presenza della prima classe delle scuole primarie. F’ demandato alle ASL territorialmente competenti il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai Sindaci dei dati di rispettivo interesse. E’ consentito ai Sindaci, sulla base di situazioni di peculiare criticità accertate con riferimento ai territori di competenza, l’adozione di provvedimenti di sospensione di attività in presenza o di altre misure restrittive...1.2 Per quanto non previsto dal presente provvedimento resta confermata l’ordinanza n. 90 del 15/11/2020.

L’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 93 del 28 novembre 2020 che recita: “con decorrenza dal 30 novembre 2020 e fino al 7 dicembre 2020, restano sospese le attività di didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalla prima, quelle della prima classe della scuola secondaria di 1° grado, nonché quelle concernenti i laboratori”.

L’Ordinanza n. 95 del 7 dicembre 2020 che recita al punto 1.3 “ con decorrenza dal 9 dicembre 2020, restano consentite le attività in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia( sistema integrato di educazione e di istruzione O — 6 anni) e della prima classe della scuola primaria; sono altresì consentite in presenza le attività didattiche delle seconde classi della scuola primaria e delle pluriclassi della scuola primaria che comprendono la prima e la seconda. È demandato alle AA.SS.LL. territorialmente competenti il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai Sindaci...”

le proprie Ordinanze prot. n.1235 del 29.11.2020 e n. 1366 del 8 dicembre 2020;

Il Decreto del TAR di Salerno n.0016320/2020.Prot.Ag.ID del 10 dicembre 2020;

TENUTO CONTO CHE

la ASL da settimane, attraverso il drive in test, sta effettuando tamponi molecolari sulla popolazione avellinese;

la percentuale relativa al numero di nuovi casi positivi in rapporto al numero di tamponi effettuati è costantemente aumentata nel corso delle ultime settimane;

in particolare, nella settimana 16-22 novembre si attestava a poco più del 6%, nella settimana 23-29 novembre a circa il 10%, nella settimana 30 novembre — 6 dicembre a circa 111% , mentre nell’ultima settimana dal 7 all’11 dicembre si è registrata una percentuale di circa l’11,5%;

CONSIDERATO ALTRESI -  che nella riunione del 12 dicembre 2020 tenutasi con i Dirigenti Scolastici di tutti gli Istituti del 1° ciclo di istruzione del Comune di Avellino, in relazione ad una eventuale riapertura delle attività didattiche in presenza, sono state evidenziate le seguenti criticità: presenze di un certo numero di docenti della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria affetto da COVID 19 o posto in quarantena fiduciaria; ancora parziale processione da parte dell’ASL di casi sospetti COVID 19 tra il personale scolastico, per la notevole consistenza dell’afflusso di partecipazione dello stesso personale, delle famiglie e degli alunni allo screening; richiesta da parte dell’utenza della prosecuzione della DAD per i più piccoli attesa l’imminente chiusura e quindi previsione di un possibile assenteismo delle attività in presenza;

TENUTO CONTO che dal 23 dicembre 2020 e fino al 6 gennaio 2021 le attività scolastiche saranno sospese per il tradizionale periodo di vacanze natalizie;

RITENUTO DUNQUE che l’andamento del quadro epidemiologico locale, in controtendenza con quello regionale, e le criticità così come sopra riportate, richiedano l’adozione di misure maggiormente precauzionali tese a contrastare e contenere la diffusione del COVID-19 al fine di tutelare la sicurezza e la salute di tutta la comunità;

VISTO il Dlgs 267/2000;

ORDINA

La sospensione delle attività in presenza della scuola dell’infanzia, nonché l’attività didattica in presenza delle prime e seconde classi delle scuole primarie con decorrenza dal 14 dicembre 2020 e fino a tutto il 22 dicembre 2020 ;

= Salvo quanto disposto nel presente provvedimento, restano ferme le disposizioni di cui ai DPCM 3 novembre 2020 e DPCM 3 dicembre 2020;

Con decorrenza immediata restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell’istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che in didattica a distanza;

» Che il presente provvedimento venga reso noto ai cittadini attraverso l’utilizzo di ogni mezzo utile a garantirne la massima e tempestiva diffusione alla popolazione;

=" Che il presente provvedimento sia reso noto attraverso la pubblicazione all’Albo Pretorio e sul sito web del Comune di Avellino, nonché attraverso idonea comunicazione a mezzo stampa e radiotelevisiva.

AVVISA

Che, a norma dell’articolo 3, comma 4, della Legge 07 agosto 1990 n.241, attraverso la presente ordinanza, in applicazione del Decreto Legislativo 2 luglio 2010, n.104, chiunque vi abbia interesse potrà proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania — Sezione staccata di Salerno entro 60 giorni ovvero, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, decorrenti dalla data di pubblicazione della presente ordinanza all’ Albo Pretorio;

Si dispone la trasmissione della presente a Prefettura, Provincia, Questura, Comando di Polizia Locale, Comando Provinciale dei Carabinieri, Comando igili del Fuoco Comando Provinciale Guardia di Finanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende sotto l'1 l'Rt medio italiano, in Campania quello più basso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento