Attualità

Scuole, prorogata la chiusura a San Nicola Baronia

Ecco l'ordinanza firmata dal sindaco Giuseppe Moriello

Prorogata la chiusura delle scuole anche a San Nicola Baronia. Di seguito, riportiamo l'Ordinanza n. 28/20 del 03.12.2020, avente come oggetto la proroga della sospensione delle attività educative e didattiche in presenza per le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di i° grado. 

Il testo integrale dell'ordinanza

IL SINDACO

VISTO il Decreto Legge del 23 febbraio 2020, n. 6 recente “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”

VISTO il decreto legge 25 marzo 2020, n.19 recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”, che ai sensi dell’articolo 2, comma 3 sono fatti salvi gli effetti prodotti e gli atti adottati sulla base dei decreti e delle ordinanze emanati ai sensi del decreto legge 23 febbraio 2020, n.6;

VISTO il Decreto Legge del 16 maggio 2020, n. 16 “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”

VISTO il Decreto Legge 7 ottobre 2020, n. 125, con il quale lo stato di emergenza è stato prorogato fino al 31 gennaio 2021;

VISTO il DPCM 3 novembre 2020, avente efficacia a far data dal 6 novembre 2020, e, in particolare, le disposizioni di cui all’art.3 - Ulteriori misure di contenimento del contagio su alcune aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto;

VISTA l’Ordinanza del Ministro della Salute del 13 novembre 2020, pubblicata in G.U. il 14 novembre 2020, adottata in attuazione del DPCM 3 novembre 2020, alla stregua della quale si applicano sul territorio regionale della Campania le precitate disposizioni di cui all’ art.3 del medesimo DPCM;

VISTA l’Ordinanza del Ministro della Salute del 27 novembre 2020, che ha differito l’efficacia dell’Ordinanza del 13 novembre fino al 3 dicembre 2020;

VISTA l’Ordinanza n.93 del 28 novembre 2020, con cui il Presidente della Regione Campania ha, disposto la sospensione, fino al 07 dicembre 2020 delle attività didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalla prima, quelle della prima classe della scuola secondaria di primo grado.

VISTA l’ordinanza del Presidente della Giunta Regione della Campania, n. 91 del 21 novembre 2020 che, a riprova di un andamento ancora preoccupante del contagio in Campania, fino al 03/12/20 per tutto il territorio della Regione Campania, restringe ulteriormente e non oltre il 40%, la presenza consentita di passeggeri sui vettori di linea terrestri, sia su ferro che su gomma;

VISTA la propria Ordinanza n. 27 del 23 novembre 2020, con cui lo scrivente prorogava la sospensione delle attività educative e didattiche in presenza per le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I° grado, fino alla data del 03/12/2020.

TENUTO CONTO che i contagi registrati nelle ultime settimane nella provincia di Avellino sono rimasti pressoché invariati rispetto alla richiamata ordinanza n. 27/2020 emanata da questo Ente avente come oggetto la medesima sospensione delle attività didattiche. 

TENUTO CONTO altresì, dei casi di positività al Covid-19 registrati anche in questo Comune e del numero in costante crescita delle persone sottoposte a sorveglianza sanitaria isolamento fiduciario/quarantena sulla base delle indagini epidemiologiche espletate dalla competente Asl.

CONSIDERATO che permangono tutte le preoccupazioni per l’immutato allarme sanitario che hanno indotto lo scrivente a sospendere l’attività didattica in presenza fino alla data del 03/12/20, continuando a pervenire le segnalazioni dall’ASL competente per territorio sugli esiti dei tamponi a cui è sottoposto diuturnamente la popolazione, che descrive un andamento del contagio nel territorio non ancora sotto controllo;

CONSIDERATO anche, che una ripresa delle attività didattiche a ridosso delle feste natalizie rischia di vanificare gli sforzi per contenere il contagio, mentre, al contrario, un ulteriore breve periodo di chiusura delle scuole in aggiunta alle due settimane di interruzioni per festività delle attività didattiche, possono massimizzare lo sforzo per contenere il contagio senza sottrarre tempo all’anno scolastico, e mettere in condizioni la scuola di riprendere le lezioni dopo le festività in un quadro di rassicurante sicurezza;

RAVVISATA la necessità in via precauzionale, e sentito per le vie brevi i Sindaci e il Dirigente Scolastico dell’Istituto comprensivo “Benedetto Croce”, di adottare ogni ulteriore misura idonea a contenere il rischio di maggiore diffusione della patologia virale in corso ed a garantire le condizioni di massima sicurezza possibile ai minori ed agli adulti;

RICHIAMATA la nota delle OO.SS. più rappresentative del comparto Scuola che chiedono un rinvio della ripresa in presenza delle attività didattiche della scuola dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria, in considerazione del fatto che proprio le fasce più basse di età sono quelle più a rischio contagio, stante le modalità di relazionarsi dei bambini e la mancanza di D.P.I. non richiesti in detta fascia di età;

VISTO l’art. 50 del T.U. delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, approvato con Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e ss.mm.ii.;

VISTO l’articolo 32 della legge 23 dicembre 1978, n. 833;

VISTO l’articolo 117 del decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 112;

RITENUTO opportuno ai fini precauzionali a tutela della salute pubblica, prolungare in ambito comunale la sospensione delle attività educative e didattiche in presenza oltre i termini indicati dell’ordinanza regionale n. 93 del 28.11.2020 sopra menzionata, nonché l’attività didattica dei servizi e della scuola dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria, fissando la nuova scadenza alla data del 22 dicembre 2020.

ORDINA per le motivazioni esplicitate nel preambolo che qui si intendono integralmente riportati, di prolungare la sospensione delle attività educative e didattiche in presenza della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I° grado operanti in questo ambito comunale, fissando, di conseguenza la nuova scadenza alla data del 22 dicembre 2020. Fatte salve ulteriori determinazioni subordinate alla valutazione, in prossimità di detta scadenza, dell’evoluzione del contesto epidemiologico locale e dell’andamento della curva dei contagi. Durante il periodo di sospensione sopra indicato sia garantito lo svolgimento delle attività scolastiche facendo ricorso alla didattica digitale integrata (D.D.I.)

INFORMA Che avverso alla presente Ordinanza, chiunque abbia interesse legittimo, può proporre ricorso, entro 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio, al Tribunale Amministrativo Regionale oppure entro 120 (centoventi) giorni dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio al Presidente della Repubblica.

DISPONE La pubblicazione della presente ordinanza all’albo pretorio on line del Comune e la sua trasmissione a:

- Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Avellino;

- Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Benedetto Croce”;

- Dirigente dell’Ambito Territoriale Di Avellino;

- Comando Stazione Carabinieri di Castel Baronia;

- Polizia Municipale San Nicola Baronia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, prorogata la chiusura a San Nicola Baronia

AvellinoToday è in caricamento