menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le regioni che possono cambiare colore prima di Pasqua

La situazione della Campania

La Sardegna e il Molise sono le uniche due regioni che hanno cambiato colore con l'ultima ordinanza firmata venerdì dal ministro della Salute Roberto Speranza. Com’è noto la norma prevede che il passaggio nella fascia con minori restrizioni possa avvenire non prima di due settimane e dunque in questo caso nessuna delle due regioni può sperare in una “promozione” prima delle feste di Pasqua. La Sardegna dunque resterà arancione almeno fino a Pasquetta, quando, contagi permettendo, potrebbe rivedere la zona bianca. Tutte le altre regioni, specie quelle in zona rossa, possono invece sperare in un cambio di colore già a partire da lunedì prossimo, anche se per effetto dell’ultimo decreto emanato dal governo dal 3 al 5 aprile tutta l’Italia sarà in zona rossa in quella che, si spera, sarà l'ultimo (anche se breve) lockdown nazionale. Ma andiamo con ordine.

In base alle disposizioni del Ministero della Salute, l’Italia risulta oggi così suddivisa:

zona arancione: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta e alla Provincia Autonoma di Bolzano;

zona rossa alla regione Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e alla Provincia Autonoma di Trento.

Il Lazio vede il cambio di colore prima di Pasqua

A sperare nel cambio di fascia è innanzitutto il Lazio, attualmente in rosso, il cui indice Rt in soli 7 giorni è passato da 1.3 a 1.09, con la proiezione che porterebbe la regione sotto la fatidica soglia dell’1, e nello specifico a 0.95 secondo il presidente dell'ordine dei medici Antonio Magi. Se così fosse, il passaggio in zona arancione sarebbe assicurato, ma tutto dipenderà dai dati reali che saranno comunicati nel consueto monitoraggio del venerdì. Nel frattempo in tutta la regioni le restrizioni rimarranno quelle in vigore finora, con scuole chiuse, negozi con serrande abbassate  e ristoranti e bar solo con asporto e domicilio.

La Campania in zona rossa rafforzata

Sembra improbabile un cambio di colore in Campania, se non altro per il fatto che il governatore De Luca ha ordinato solo due giorni fa la zona rossa rinforzata prorogando tutte le misure fino al 5 aprile 2021. Fino a lunedì 5 aprile restano confermati il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, la chiusura al pubblico di ville, giardini, lungomari e piazze (salvo che nella fascia oraria tra le 7.30 e le 8.30) nonché il divieto di spostarsi nelle seconde case. 

Leggi la notizia su Today 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento