menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittime di reati intenzionali violenti, prorogata la possibilità di richiedere l'indennizzo

Il decreto-legge n. 183/2020, in vigore dallo scorso 31 dicembre, ha differito di un anno il termine per la presentazione delle domande che dovranno essere inviate al Prefetto della provincia in cui risiede il richiedente

Prorogata al 31 dicembre 2021 la possibilità di richiedere l'indennizzo per le vittime di reati intenzionali violenti commessi dal 30 giugno 2005, all'entrata in vigore della legge n.122 del 23 luglio 2016.

Il decreto - legge n. 183/2020 in vigore dallo scorso 31 dicembre ha differito di un anno il termine per la presentazione delle domande che dovranno essere inviate al Prefetto della provincia in cui risiede il richiedente. Qualora alla data del 31 ottobre 2021  non  siano  ancora tutti  presenti  i requisiti e le condizioni di legge, le domande potranno comunque essere presentate nel termine generale di 60 giorni dall'ultimo atto esecutivo o dalla data del passaggio in  giudicato  della sentenza penale.

Si ricorda che hanno diritto all'indennizzo gli eredi delle vittime dei reati di omicidio, le vittime di lesioni personali gravissime, deformazione dell'aspetto con lesioni permanenti al volto, violenza sessuale, caporalato e ogni altro delitto compiuto con violenza alla persona , nel limite delle spese mediche sostenute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento