rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

Certificazione della parità di genere, una misura per un mondo del lavoro senza disuguaglianze

A Palazzo Caracciolo un seminario per spiegare i benefici dello strumento rivolto alle imprese allo scopo di abbattere il divario di genere

"La certificazione della parità di genere (L. n. 162/2021): un’occasione per il mercato del lavoro dell’Irpinia?". Ne hanno discusso, questa mattina, a Palazzo Caracciolo gli attori istituzionali del territorio, le parti sociali e le rappresentanze del mondo del lavoro dei professionisti con lo scopo di informare sui vantaggi che la nuova misura del Governo apporta al mondo delle imprese e, di conseguenza, al tessuto sociale e culturale dell'intero paese.

Cerbone: "La certificazione è uno strumento di rivitalizzazione per il mercato del lavoro irpino"

La certificazione della parità di genere è stata introdotta con la legge 162 del 2021 con l’obiettivo di incentivare le aziende ad adottare politiche adeguate a ridurre il gap di genere e di favorire l’empowerment femminile a livello aziendale. "La misura è in fase di sperimentazione - spiega Mario Cerbone, consigliere di parità della Provincia di Avellino - e serve ad incrementare il sistema reputazionale delle imprese private con il riferimento all'eliminazione del divario di genere nei luoghi di lavoro. Seppur recente, i primi dati sono confortanti". Sono 203 le certificazioni rilasciate finora dal Dipartimento delle Pari Opportunità.

"Sicuramente la certificazione rappresenta uno strumento utile anche per il mercato del lavoro irpino - afferma il consigliere - perché può essere un elemento di rivitalizzazione e di motore dello sviluppo economico ed occupazionale. Il Ministero ha, inoltre, comunicato che coprirà i costi per la certificazione della parità di genere alle PMI. Questo, in un tessuto economico come quello irpino, può essere un toccasana perché consente di ottenere la certificazione senza costi e quindi potrebbe essere un ulteriore elemento di incentivazione". 

Cervinaro: "È opportuno informare e formare il mondo del lavoro sui vantaggi della certificazione"

"C'è da lavorare ancora molto per raggiungere le pari opportunità nel mondo del lavoro - asserisce Laura Cervinaro, consigliera delegata alle pari opportunità della Provincia di Avellino - secondo un recente rapporto, infatti, ci vorranno altri 132 anni perché accada. Come Provincia ci stiamo avviando lungo il giusto percorso e l'evento di oggi lo dimostra. La certificazione è un'azione che inciderà in maniera positiva sull'eliminazione delle disparità in ambito lavorativo, pertanto è opportuno informare e formare le imprese, i lavoratori e le parti sindacali sul tema" conclude.

Buonopane: "La Provincia al fianco delle donne, soprattutto nella lotta alla violenza"

"La parità delle donne è un tema che riguarda anche la Provincia - afferma il Presidente della Provincia di Avellino Rizieri Buonopane - e lo stiamo affrontando soprattutto focalizzandoci sulla violenza di genere. Insieme con la Prefettura ed il comune di Pago del Vallo di Lauro, abbiamo colto l'opportunità del PNRR per acquisire un bene immobile sequestrato alla camorra e trasformarlo in un centro antiviolenza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certificazione della parità di genere, una misura per un mondo del lavoro senza disuguaglianze

AvellinoToday è in caricamento