rotate-mobile
Martedì, 28 Novembre 2023
Attualità

Maturità digitale della PA: uno studio "condanna" Avellino e tutta la Campania

I Comuni più virtuosi sono quelli del Nord, anche se nessuno riesce a raggiungere l'eccellenza

Nord decisamente meglio del Sud per la digitalizzazione nella Pubblica Amministrazione. Questo è quanto emerge da “L’indagine sulla maturità digitale dei Comuni”, la ricerca condotta da FPA in esclusiva per Dedagroup Public Services con l’obiettivo di misurare il grado di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana attraverso l’analisi di un campione di 107 comuni capoluogo.

Male, malissimo la Campania che presenta solo Napoli ad un livello intermedio, mentre le altre rientrano nella lista dei Comuni con una bassa “maturità digitale”. Anche Avellino, quindi, rientra in quel gruppo di città che fanno registrare una o nessuna dimensione digitale a livello medio e le altre a livello basso. L’indagine sulla maturità digitale riguarda anche le competenze interne dei dipendenti chiamati a gestire ed erogare i servizi pubblici alla cittadinanza: processi interni alla macchina pubblica, che dovrebbero essere (in molti casi) rivisti per partire dai bisogni del cittadino e sfruttare appieno le opportunità offerte dalle nuove tecnologie digitali di maggiore qualità.

Analizzando lo studio risulta evidente il buon posizionamento dei Comuni dell’area del Nordest (9 su 23 si collocano nella fascia più elevata e solo 4 in quella più bassa) e dei Comuni con più di 240.000 abitanti (8 su 12 sono nella fascia più elevata e uno solo in quella più bassa). Visibile la distanza dei Comuni del Sud e dei Comuni di minore dimensione: buona parte delle 39 città risultate in rilevante ritardo appartengono infatti al Meridione (26 comuni) o sono piccole realtà del Centro e del Nord (altri 11 comuni).

Anche se ci sono importanti eccezioni: nella fascia più elevata. Infine, altro dato rilevante è che nessuna amministrazione riesce ad essere davvero eccellente, cioè a raggiungere il punteggio più alto in tutte le dimensioni prese in esame. È necessaria quindi, secondo gli esperti, l’adozione di un programma di trasformazione complessivo che connetta e valorizzi i singoli interventi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità digitale della PA: uno studio "condanna" Avellino e tutta la Campania

AvellinoToday è in caricamento