Sicurezza scuole a Mercogliano, i consiglieri Iandolo e Buonaiuto lanciano l'allarme

La nota ufficiale

I sottofirmatari consiglieri comunali del gruppo “Mercogliano cambia” , con riferimento all’incidente occorso presso il plesso scolastico “Guido Dorso” di Mercogliano, nell’esprimere piena solidarieta’ alla famiglia dell’alunno che e’ rimasto ferito a seguito del distaccamento di una plaffoniera del soffitto, lungi dal voler strumentalizzare l’episodio e la gravita’ dello stesso, ritengono opportuno stigmatizzare l’assoluta mancanza di sensibilita’ di questa maggioranza alle problematiche della sicurezza degli istituti scolastici.
A tal proposito, anche per smascherare, laddove ve ne fosse bisogno, falsi atteggiamenti melodrammatici finalizzati unicamente alla propaganda elettorale dell’attuale sindaco e di chi aspira a succedergli, appare opportuno ricordare all’opinione pubblica che questa minoranza fin dal settembre 2016 ha chiesto che il plesso scolastico “guido dorso” venga sottoposto a verifica della vulnerabilita’ sismica.
Le interrogazioni formulate per iscritto e verbalmente nel corso dei consigli comunali sono state liquidate con la seguente sconcertante dichiarazione: l’espletamento delle verifiche di
vulnerabilita’ sismica del plesso scolastico g. Dorso resta subordinato al reperimento delle necessarie risorse finanziarie.
In pratica in un comune che sperpera milioni di euro , non esisterebbe, a parere della maggioranza, la possibilita’ di reperire poche migliaia di euro per commissionare una verifica del genere. In buona sostanza, questa maggioranza, con i comportamenti di facciata manifesta la propria sensibilita’ verso i piu’ deboli ma poi, nella sostanza, come risulta dai riscontri alle nostre interrogazioni, relega – irresponsabilmente - la sicurezza degli alunni all’ultimo posto dei propri pensieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

  • Autostrada: nasce l'Avellino-Salerno-Reggio Calabria

Torna su
AvellinoToday è in caricamento