Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità

Inaugurato l'Osservatorio Faunistico Venatorio Regionale

Limone: "Questo Osservatorio nasce in un territorio come quello campano che da questo punto di vista è pregiatissimo"

È stato inaugurato alla presenza dell'assessore Regionale Nicola Caputo e del direttore generale dell'IZS del Mezzogiorno, Antonio Limone, l'Osservatorio Faunistico Venatorio Regionale

L'ente avrà tra i principali obiettivi quello di raccogliere ed elaborare dati derivanti dalle attività di enti e associazioni operanti nel campo della fauna selvatica. L'iniziativa, vede insieme oltre all'Izsm anche Università, mondo degli ambientalisti e quello venatorio. 

"Si tratta di un organismo di estrema importanza per la Regione Campania in cui confluiscono le diverse esperienze che compongono l'eterogeneo mondo faunistico: dal mondo accademico a quello agricolo, dalla passione venatoria a quella ambientalista - ha detto Caputo - L’obiettivo è quello di mettere insieme queste esperienze in un organismo unico, nell’interesse della collettività. Dunque, in primo piano la fauna selvatica in un Istituto dove si declina il binomio ambiente-salute, ponendo al centro dei lavori la fauna selvatica, da sempre argomento importante non solo per la sicurezza alimentare del consumatore ma anche per il monitoraggio ed eradicazione di malattie infettive. Si tratta di una vera best practice, un’iniziativa di sistema che mette la Regione Campania all’avanguardia in termini di pratiche e contenuti mediante lo studio, raccolta e produzione di dati indispensabili al monitoraggio e una corretta gestione del comparto. Ho ribadito che, con un pizzico di orgoglio, siamo probabilmente tra le regioni che stanno mettendo meglio a sistema le attività in questo settore. Credo che l’Osservatorio possa consentirci di compiere un balzo in avanti anche supportandoci nell'adozione di azioni meglio dimensionate alla nostra realtà regionale".

Soddisfatto anche il direttore generale dell'IZS del Mezzogiorno, Antonio Limone che ha dichiarato:

"Questo Osservatorio non nasce ex abrupto ma vi confluiscono diverse esperienze, carriere dedicate alla fauna selvatica in un territorio quale quello campano che, da questo punto di vista, è pregiatissimo. Un plauso va alla Regione Campania che oggi si dota di questo Osservatorio. Un'operazione molto pregiata che ha di fronte a sé una serie di attività con le quali l'Izsm concorre per la sua parte. L'idea è concorrere a mettere insieme queste esperienze in un organismo che oggi viene varato nell'interesse del cittadino". 

La sinergica cooperazione instaurata tra le diverse componenti dell'organismo e il dialogo con le analoghe strutture europee, contribuiranno a creare quell'indispensabile serbatoio di dati, studi e analisi a supporto della pubblica amministrazione e del decisore politico per la reale salvaguardia della biodiversità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato l'Osservatorio Faunistico Venatorio Regionale
AvellinoToday è in caricamento