rotate-mobile
Attualità

Giro d'Italia, intesa tra la Provincia di Avellino e Rcs per le due tappe in Irpinia

Il Presidente Buonopane: "Si può cogliere quest'opportunità per mettere in vetrina le bellezze della nostra provincia"

Il presidente della Provincia di Avellino, Rino Buonopane, ha preso parte, oggi pomeriggio, alla manifestazione per la presentazione del 106° Giro d’Italia a Milano. Il massimo esponente dell'ente provinciale e l'Rcs hanno, infatti, messo nero su bianco all'intesa per la realizzazione di due tappe che coinvolgeranno l'Irpinia.

La prossima edizione della “corsa rosa” vedrà, dunque, la nostra provincia protagonista con una tappa di arrivo e una di partenza. Il Lago Laceno sarà l’arrivo della quarta tappa mentre, dalla Città di Atripalda, partirà la quinta tappa.

Giro d'Italia, intesa tra la Provincia di Avellino e Rcs per le due tappe in Irpinia

Buonopane: "Incontro proficuo con Rcs, saranno molti i comuni coinvolti nel nostro territorio"

"Quello di Milano con Rcs è stato un incontro proficuo" afferma Buonopane, a margine dell’incontro operativo con i rappresentanti istituzionali delle varie realtà territoriali della penisola coinvolti nella promozione delle tappe. "L'Irpinia sarà presente in maniera importante all'edizione del 2023. Saranno molti i comuni coinvolti nel nostro territorio. Si può cogliere quest'opportunità per mettere in vetrina le bellezze della nostra provincia".

“L’Irpinia sarà protagonista, parola del direttore della Corsa Rosa Mauro Vegni”

“Possiamo ufficialmente dichiarare che è cominciato il conto alla rovescia per l’edizione 2023 del Giro d’Italia. E la nostra Irpinia sarà protagonista. Avremo una tappa di arrivo e una di partenza e saranno attraversati numerosi comuni del territorio: dall’Alta Irpinia, all’Irpinia d’Oriente, passando per la Valle del Calore e l’Hinterland”. E’ quanto dichiara il presidente della Provincia di Avellino, Rizieri Buonopane, che sta partecipando a Milano alla manifestazione di presentazione del 106° Giro d’Italia.

Il Lago Laceno sarà l’arrivo della Quarta Tappa il 9 maggio 2023 (tappa Venosa-Laceno 184 km). Dalla Città di Atripalda la partenza della Quinta Tappa il 10 maggio 2023 (tappa Atripalda-Salerno 172 km).

“Nel corso del briefing con i rappresentanti istituzionali – spiega il presidente Buonopane – è stato evidenziato che verrà assicurata la stessa visibilità sia alle località da dove scatteranno i ciclisti, sia a quelle d’arrivo. Saranno collegati duecento Paesi in tutto il mondo, ci sarà una copertura praticamente totale sulle testate giornalistiche, tra tv, radio, carta stampata e internet, oltre ai social media. Visibilità che sarà importante anche per i tanti centri attraversati dalla corsa rosa. Parliamo di 471 comuni italiani”.

Il presidente Buonopane ha avuto modo di confrontarsi a lungo, a margine della manifestazione, con il direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni. “Abbiamo definito i dettagli operativi per l’organizzazione delle due tappe in Irpinia. Il direttore Vegni ci ha esortato a promuovere iniziative a corollario, sottolineando i vantaggi, ormai noti a tutti, che derivano da un evento di tale portata - evidenzia il presidente Buonopane – Ed è motivo di orgoglio apprendere direttamente da Vegni che la due giorni in Irpinia rappresenta un unicum per la prossima edizione del Giro, in quanto la provincia sarà in vetrina in maniera marcata, perché attraversata in lungo e in largo dalla carovana, in considerazione dei chilometri che verranno percorsi sulle nostre strade e delle realtà interessate dal passaggio”.

L’Amministrazione Provinciale di Avellino, oltre a sostenere i costi per l’accordo con Rcs, provvederà al restyling delle strade di propria competenza che rientreranno nel percorso delle due tappe.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia, intesa tra la Provincia di Avellino e Rcs per le due tappe in Irpinia

AvellinoToday è in caricamento