rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Attualità

Cosa cambia per chi risulta positivo al tampone: le nuove regole in arrivo

L'ipotesi sui cui si sta ragionando è quella di permettere a chi risulta negativo al test di uscire anche prima dei fatidici 7 giorni. Cosa pensano gli esperti

Potrebbero essere in arrivo a breve nuove regole per le persone che risultano positive al coronavirus. L'ipotesi su cui si sta ragionando è quella di poter eseguire il test già dopo 48 ore senza sintomi e, in caso di esito negativo, tornare subito liberi di uscire. Le regole attuali sull'isolamento sono le seguenti: dopo un tampone positivo, devono trascorrere minimo sette giorni prima di poter tornare in libertà, sempre che un altro test (anche antigenico) accerti che ci si è negativizzati. In sostanza, se il proveddimento dovesse avere l'ok, non sarà più necessario aspettare i fatidici 7 giorni chiusi in casa (a patto di negativizzarsi prima). La circolare del ministero della Salute potrebbe essere pubblicata già la prossima settimana.

Che cosa ne pensano gli esperti?  "Come sempre arriviamo tardi" dice all'Adnkronos Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. "Queste cose andavano fatte un mese e mezzo o 2 mesi fa, quando qualcuno già diceva di farle. Si sarebbe evitato di arrivare nella situazione di grandissima difficoltà che, lo assicuro, c'è in questo momento. Io sento ogni giorno di proprietari di strutture alberghiere, ristoranti, stabilimenti balneari, ma anche ospedali, operatori della pubblica sicurezza, persone che purtroppo non stanno andando a lavorare" perché in isolamento, "e quindi stanno mancando una serie di servizi. Naturalmente noi arriviamo sempre per ultimi, come governo, e siamo obiettivamente in ritardo".

Di diverso avviso il virologo Fabrizio Pregliasco che sebbene concordi in linea generale sul provvedimento, propone di adottarlo solo quando i casi subiranno una sensibile diminuzione. "Nel momento in cui questa onda andrà a ridursi, e ormai probabilmente ci siamo, io credo che quanto prospettato abbia un senso, nell'ottica di una convivenza con questo virus". Prima però, spiega il virologo, "dobbiamo far passare la nottata". 

Potrebbero essere in arrivo a breve nuove regole per le persone che risultano positive al coronavirus. L'ipotesi su cui si sta ragionando è quella di poter eseguire il test già dopo 48 ore senza sintomi e, in caso di esito negativo, tornare subito liberi di uscire. Le regole attuali sull'isolamento sono le seguenti: dopo un tampone positivo, devono trascorrere minimo sette giorni prima di poter tornare in libertà, sempre che un altro test (anche antigenico) accerti che ci si è negativizzati. In sostanza, se il proveddimento dovesse avere l'ok, non sarà più necessario aspettare i fatidici 7 giorni chiusi in casa (a patto di negativizzarsi prima). La circolare del ministero della Salute potrebbe essere pubblicata già la prossima settimana.

Che cosa ne pensano gli esperti?  "Come sempre arriviamo tardi" dice all'Adnkronos Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. "Queste cose andavano fatte un mese e mezzo o 2 mesi fa, quando qualcuno già diceva di farle. Si sarebbe evitato di arrivare nella situazione di grandissima difficoltà che, lo assicuro, c'è in questo momento. Io sento ogni giorno di proprietari di strutture alberghiere, ristoranti, stabilimenti balneari, ma anche ospedali, operatori della pubblica sicurezza, persone che purtroppo non stanno andando a lavorare" perché in isolamento, "e quindi stanno mancando una serie di servizi. Naturalmente noi arriviamo sempre per ultimi, come governo, e siamo obiettivamente in ritardo".

Di diverso avviso il virologo Fabrizio Pregliasco che sebbene concordi in linea generale sul provvedimento, propone di adottarlo solo quando i casi subiranno una sensibile diminuzione. "Nel momento in cui questa onda andrà a ridursi, e ormai probabilmente ci siamo, io credo che quanto prospettato abbia un senso, nell'ottica di una convivenza con questo virus". Prima però, spiega il virologo, "dobbiamo far passare la nottata". 

Leggi la notizia su Today.it

Coronavirus in Irpinia

Intanto, in Irpinia, si continua a superare la soglia dei mille casi al giorno. Ieri, 19 luglio 2022, su 3.967 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 1.213 persone:

- 13, residenti nel comune di Aiello del Sabato;

- 14, residenti nel comune di Altavilla Irpina;

- 5, residenti nel comune di Andretta;

- 2, residenti nel comune di Aquilonia;

- 36, residenti nel comune di Ariano Irpino;

- 18, residenti nel comune di Atripalda;

- 20, residenti nel comune di Avella;

- 158, residenti nel comune di Avellino;

- 7, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;

- 13, residenti nel comune di Baiano;

- 8, residenti nel comune di Bisaccia;

- 9, residenti nel comune di Bonito;

- 1, residente nel comune di Cairano;

- 9, residenti nel comune di Calabritto;

- 20, residenti nel comune di Calitri;

- 3, residenti nel comune di Candida;

- 5, residenti nel comune di Caposele;

- 17, residenti nel comune di Capriglia Irpina;

- 2, residenti nel comune di Carife;

- 5, residenti nel comune di Casalbore;

- 3, residenti nel comune di Cassano Irpino;

- 1, residente nel comune di Castel Baronia;

- 8, residenti nel comune di Castelfranci;

- 2, residenti nel comune di Castelvetere sul Calore;

- 17, residenti nel comune di Cervinara;

- 8, residenti nel comune di Cesinali;

- 1, residente nel comune di Chianche;

- 12, residenti nel comune di Chiusano di San Domenico;

- 10, residenti nel comune di Contrada;

- 2, residenti nel comune di Conza della Campania;

- 8, residenti nel comune di Domicella;

- 3, residenti nel comune di Flumeri;

- 3, residenti nel comune di Fontanarosa;

- 19, residenti nel comune di Forino;

- 10, residenti nel comune di Frigento;

- 12, residenti nel comune di Gesualdo;

- 30, residenti nel comune di Grottaminarda;

- 6, residenti nel comune di Grottolella;

- 7, residenti nel comune di Guardia Lombardi;

- 1, residente nel comune di Lacedonia;

- 2, residenti nel comune di Lapio;

- 5, residenti nel comune di Lauro;

- 24, residenti nel comune di Lioni;

- 3, residenti nel comune di Luogosano;

- 12, residenti nel comune di Manocalzati;

- 6, residenti nel comune di Marzano di Nola;

- 5, residenti nel comune di Melito Irpino;

- 33, residenti nel comune di Mercogliano;

- 9, residenti nel comune di Mirabella Eclano;

- 11, residenti nel comune di Montecalvo Irpino;

- 14, residenti nel comune di Montefalcione;

- 39, residenti nel comune di Monteforte Irpino;

- 11, residenti nel comune di Montefredane;

- 6, residenti nel comune di Montefusco;

- 20, residenti nel comune di Montella;

- 3, residenti nel comune di Montemarano;

- 16, residenti nel comune di Montemiletto;

- 60, residenti nel comune di Montoro;

- 4, residenti nel comune di Morra De Sanctis;

- 5, residenti nel comune di Moschiano;

- 14, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;

- 15, residenti nel comune di Nusco;

- 8, residenti nel comune di Ospedaletto D'Alpinolo;

- 3, residenti nel comune di Pago del Vallo di Lauro;

- 2, residenti nel comune di Parolise;

- 7, residenti nel comune di Paternopoli;

- 10, residenti nel comune di Pietradefusi;

- 5, residenti nel comune di Pietrastornina;

- 11, residenti nel comune di Prata P.U.;

- 14, residenti nel comune di Pratola Serra;

- 6, residenti nel comune di Quadrelle;

- 4, residenti nel comune di Quindici;

- 4, residenti nel comune di Rocca San Felice;

- 8, residenti nel comune di Roccabascerana;

- 11, residenti nel comune di Rotondi;

- 4, residenti nel comune di Salza Irpina;

- 2, residenti nel comune di San Mango sul Calore;

- 9, residenti nel comune di San Martino Valle Caudina;

- 8, residenti nel comune di San Michele di Serino;

- 1, residente nel comune di San Nicola Baronia;

- 9, residenti nel comune di San Potito Ultra;

- 3, residenti nel comune di San Sossio Baronia;

- 6, residenti nel comune di Santa Lucia di Serino;

- 3, residenti nel comune di Santa Paolina;

- 8, residenti nel comune di Sant'Andrea di Conza;

- 5, residenti nel comune di Sant'Angelo a Scala;

- 4, residenti nel comune di Sant'Angelo all'Esca;

- 11, residenti nel comune di Sant'Angelo dei Lombardi;

- 11, residenti nel comune di Santo Stefano del Sole;

- 4, residenti nel comune di Savignano Irpino;

- 4, residenti nel comune di Scampitella;

- 2, residenti nel comune di Senerchia;

- 33, residenti nel comune di Serino;

- 17, residenti nel comune di Sirignano;

- 41, residenti nel comune di Solofra;

- 3, residenti nel comune di Sorbo Serpico;

- 3, residenti nel comune di Sperone;

- 9, residenti nel comune di Sturno;

- 1, residente nel comune di Summonte;

- 6, residenti nel comune di Taurano;

- 7, residenti nel comune di Taurasi;

- 5, residenti nel comune di Teora;

- 8, residenti nel comune di Torella dei Lombardi;

- 8, residenti nel comune di Torre Le Nocelle;

- 1, residente nel comune di Torrioni;

- 2, residenti nel comune di Tufo;

- 5, residenti nel comune di Vallata;

- 1, residente nel comune di Vallesaccarda;

- 7, residenti nel comune di Venticano;

- 4, residenti nel comune di Villamaina;

- 5, residenti nel comune di Villanova del Battista;

- 14, residenti nel comune di Volturara Irpina;

- 1, residente nel comune di Zungoli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa cambia per chi risulta positivo al tampone: le nuove regole in arrivo

AvellinoToday è in caricamento