Coronavirus, polemica sul Moscati: "Non esiste un'area pre-Triage esterna"

La nota della NurSind

Il NurSind di Avellino evidenzia le anomalie di gestione organizzativa e strutturale del Pronto Soccorso  della città Ospedaliera Moscati attualmente in affanno e congestionato da pazienti sospetti covid. "Non comprendiamo il perché - si legge in una nota - all'inizio di questa emergenza, siano stati effettuati dei lavori di ristrutturazione al pronto soccorso del Landolfi di Solofra che poi è stato chiuso. Al pronto soccorso della città Ospedaliera non è stata predisposta un area pre Triage esterna, non sono stati fatti dei lavori per separare i percorsi dei pazienti COVID da quelli non covid. È stata attivata come area Covid-19 una sala medica adiacente alla cucina del pronto soccorso, separata dal corridoio soltanto da una porta scorrevole automatica. Questa sala è priva di un zona filtro. Riteniamo finora superficiale la gestione organizzativa e strutturale del Pronto soccorso del Moscati da parte della Direzione Strategica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 194 i positivi di oggi: altri 38 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

  • Colti da sintomi febbrili, chiamano l'Asl di Avellino per il tampone ma non risponde nessuno

Torna su
AvellinoToday è in caricamento