Attualità

Coronavirus, i campani hanno paura di bus e treni

I risultati di un'indagine di Confindustria Dispositivi medici

I cittadini campani hanno timore di contagiarsi sui mezzi pubblici. A dirlo è l’indagine di Confindustria Dispositivi medici, realizzata da Community Research & Analysis, su quello che pensano gli italiani della salute e del servizio sanitario nazionale. In Campania, in particolare, è emerso che il 40% dei cittadini ha timore di contrarre il Covid su bus, treni e metropolitane. Il dato potrebbe essere giustificato dal sovraffollamento dei già citati mezzi di trasporto, soprattutto nelle ore di punta.

Bar e ristoranti non sarebbero un pericolo

Intanto è arrivata una nuova stretta su bar e ristoranti, ma il pericolo sembra essere percepito solo dalle istituzioni. Solo per il 15,4% dei campani, infatti, questi luoghi possono diventare fonte di contagio. Poi, ci sono le riunioni con gli amici e i familiari. Nel primo caso la percentuale di timore si attesta sul 7,7%; mentre cala drasticamente nella seconda ipotesi (2,1%). Sembra preoccupare poco anche una possibile permanenza in ospedale o in uno studio medico o in un supermercato (10,8%). Infine, i piccoli negozi spaventano il 4,6% dei campani, mentre gli ambienti di lavoro fanno registrare una percentuale del 7,7%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i campani hanno paura di bus e treni

AvellinoToday è in caricamento