rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Attualità

CIRPU, dopo l’approvazione del bilancio ripartono le attività

E’ stato approvato il piano delle attività per le prossime annualità, comprendente una nuova organizzazione della struttura consortile, con il completamento del sistema informativo e l’adozione dei regolamenti di disciplina sul conferimento di incarichi professionali esterni

A fine Luglio si è svolta ad Avellino presso il Carcere Borbonico l’Assemblea Consortile del CIRPU che ha approvato il Bilancio e successivamente gli equilibri di bilancio.

Tra i punti all’Ordine del giorno c’è stata l’adesione di nuovi enti locali, in questo modo oltre alla Provincia di Avellino e al comune di Avellino che detengono oltre il 28% delle quote a testa, sono presenti altri 25 comuni della Provincia di Avellino.

Covino: “Nelle scorse settimane abbiamo ricevuto ufficialmente dal Presidente Prof.Giannola la comunicazione in ordine alla richiesta di adesione del Consorzio alla prestigiosa SVIMEZ (Associazione per lo sviluppo dell’Industria nel Mezzogiorno), in qualità di socio Ordinario. Come Vice Presidente del CIRPU ho caldeggiato fin dall’inizio l’adesione alla SVIMEZ perché in linea con la mission e gli obiettivi del Consorzio per quanto riguarda lo sviluppo locale. Ringrazio il Presidente Prof.Tortoriello e il Cda per aver sostenuto con forza l’iniziativa, che è coerente con la storia dell’Irpinia dal momento che dalla metà del secolo scorso questa terra ha visto un forte intervento dello stato tramite la Cassa del Mezzogiorno. Ancora oggi è quindi importante un rapporto privilegiato con la SVIMEZ, che contribuisce in maniera determinante allo studio e alla ricerca sui problemi e le possibilità di rilancio per il Mezzogiorno”.

E’ stato approvato il piano delle attività per le prossime annualità, comprendente una nuova organizzazione della struttura consortile, con il completamento del sistema informativo e l’adozione dei regolamenti di disciplina sul conferimento di incarichi professionali esterni. La costituzione di un gruppo di esperti per la progettazione PNRR a supporto dei Comuni consorziati. L’attivazione di iniziative di partenariato pubblico con istituzioni universitarie per lo sviluppo di percorsi formativi universitari e post-universitari rivolti a studenti e lavoratori (pubblici e privati), oltre che per lo sviluppo di progettualità specifiche a supporto della base associativa. Lancio del percorso MASTER progettato con l’Università degli Studi di Salerno per la formazione avanzata di esperti di gestione digitale di risorse culturali (Musei e Biblioteche).

Sviluppo offerta di servizi per la valorizzazione dei beni immobili degli Enti consorziati attraverso progetti di partenariato pubblico – privato (PPP) in collaborazione con Enti del Terzo Settore (ETS).

Sviluppo servizi di facility management e supporto alla gestione dei Poli “culturali” e “formativi” strutturati in ambito provinciale. Consolidamento delle esperienze maturate nella realizzazione del progetto Biblioteche per l’inclusione 2018 con fondi a carico del MIBACT e con il cofinanziamento del Consorzio, attraverso la costituzione di nuove “reti di interesse” per i Bandi 2022 (nazionali ed europei).

Riattivazione centro didattico per la matematica (Museo) attraverso il recupero funzionale della struttura e la realizzazione di nuovi laboratori didattici e progetti di valorizzazione delle risorse in dotazione. Realizzazione di nuovi corsi di preparazione per l’accesso alle facoltà universitarie a numero chiuso.

Infine, nel mese di Agosto è stato pubblicato il bando per la selezione del nuovo direttore del Consorzio tra i comuni consorziati.

Giuseppe Covino, Vice Presidente Consorzio Universitario CIRPU

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CIRPU, dopo l’approvazione del bilancio ripartono le attività

AvellinoToday è in caricamento