Attualità

Campania in zona gialla, le nuove Faq del Governo su cosa si può fare

Torna la divisione per colori, ma fino a metà mese non ci si potrà muovere verso una regione diversa dalla propria

Con l'ultima ordinanza del Ministero della Salute, fatta eccezione per Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto, "declassate" in arancione, la restante parte della penisola sarà gialla almeno fino a venerdì 15 gennaio. Ciò significa che potranno riaprire bar e ristoranti, almeno fino alle 18, e ci sarà la possibilità di spostarsi anche al di fuori del proprio comune senza dover presentare l’autocertificazione. Attenzione però perché quella in vigore fino a metà gennaio sarà comunque una zona gialla "rinforzata" che prevede cioè il divieto di spostamento tra regioni. 

Campania in zona gialla 

Nelle regioni gialle bar e ristoranti potranno restare aperti fino alle 18, fatto salvo il rispetto delle misure anti-contagio. Come sempre l’asporto è consentito fino alle 22 mentre per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. I negozi saranno ovviamente aperti, così come nelle zone arancioni, ma viene confermata la chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione di farmacie, tabacchi, punti vendita di generi alimentari ed edicole al loro interno. Serrande abbassate anche per piscine, palestre, teatri e cinema mentre saranno aperti i centri sportivi.

Zone gialle e arancioni: le Faq del governo fino al 15 gennaio

Intanto proprio per fare chiarezza su alcuni punti dei decreti in vigore, il governo ha aggiornato la sezione delle Faq (risposte a domande frequenti). E dunque: cosa si potrà fare durante il week end? E quali saranno le regole fino al 15 gennaio. In basso i chiarimenti di Palazzo Chigi.

Sarà consentito andare a trovare amici o parenti?

Fino al 15 gennaio sono vietati tutti gli spostamenti verso una Regione o Provincia Autonoma diversa dalla propria, ad eccezione di quelli dovuti a motivi di lavoro, salute o necessità. È comunque sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, tranne che per le seconde case fuori dalla Regione o Provincia Autonoma. La possibilità di spostarsi, anche per andare a trovare amici o parenti, varia in relazione ai giorni, al luogo di partenza e alla destinazione del proprio spostamento.

Dall’11 al 15 gennaio 2021

Tra le 5.00 e le 22.00, sarà possibile spostarsi liberamente all’interno della propria Regione, quindi anche fare visita a parenti o amici nella stessa Regione. Non sono previsti limiti al numero degli spostamenti o delle persone che si spostano. Nelle eventuali zone arancioni ci si potrà spostare liberamente, e quindi far visita ad amici o parenti, solo all’interno del proprio Comune, dalle 5.00 alle 22.00; oltre tali orari e al di fuori del proprio Comune ci si potrà spostare solo per lavoro, salute o necessità. Nelle eventuali zone rosse saranno consentiti gli spostamenti per lavoro, salute o necessità; inoltre, sarà consentito spostarsi in ambito comunale verso una sola abitazione privata una volta al giorno, fra le 5.00 e le 22.00, nei limiti di due persone oltre ai minori di anni 14, alle persone disabili o non autosufficienti conviventi;

Le regole in vigore fino al 15 gennaio

Sarà possibile, anche nelle zone arancioni, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia: di conseguenza, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro questi limiti orari e territoriali. Nelle eventuali zone rosse, tali spostamenti saranno consentiti verso una sola abitazione privata una volta al giorno, nei limiti di due persone oltre ai minori di anni 14, alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campania in zona gialla, le nuove Faq del Governo su cosa si può fare

AvellinoToday è in caricamento