rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Attualità

Lotta al tumore al seno, torna la Camminata Rosa: "La prevenzione resta la sola difesa possibile"

Domenica 2 ottobre, alle ore 8.30, i partecipanti si raduneranno all’ingresso del viale di Mercogliano per incamminarsi alla volta della città capoluogo

Avellino e Mercogliano si tingono di rosa, il colore simbolo della prevenzione contro il tumore al seno. Domenica 2 ottobre, si rinnova l'appuntamento con la Camminata Rosa, manifestazione organizzata dalle associazioni Amdos, Amos e Noi in Rosa, in accordo con il senologo e chirurgo Carlo Iannace allo scopo di promuovere l'importanza di controlli periodici, autopalpazione e indagini diagnostico-strumentali, fin dalla giovane età, per una diagnosi precoce del carcinoma alla mammella.

Lotta al tumore al seno, torna la Camminata Rosa: "La prevenzione resta la sola difesa possibile" (Foto di Manuel Merolla)

Secondo le stime AIRTUM-AIOM-Fondazione AIOM, ogni anno in Italia vengono diagnosticati 55.500 nuovi casi (55.000 donne e 500 uomini) di tumore al seno ma, grazie ai continui progressi della ricerca scientifica e agli screening periodici, si evidenzia una diminuzione del tasso di mortalità, complici anche le continue campagne e iniziative di sensibilizzazione organizzate tutto l'anno ma in particolare ad ottobre, mese "rosa" in cui in tutta Italia si promuovono esami gratuiti contro questa malattia altamente diffusa ma anche più curabile rispetto al passato grazie all'avanzamento della medicina.

Dottor Iannace: "La paura del Covid ha determinato una diminuzione degli screening"

"Per l'edizione 2022 il motto resta quello di fare prevenzione - afferma il dottor Carlo Iannace alla presentazione della Camminata Rosa 2022, per la quale si attende la stessa grande partecipazione delle scorse edizioni - dopo la pandemia, i casi di tumore alla mammella sono in aumento. Questo dato potrebbe dipendere dalla mancanza di controlli da parte delle persone che, spinti dalla paura di un contagio, hanno evitato luoghi come ospedali e ambulatori, nonostante noi abbiamo portato avanti i percorsi di diagnosi e cura allo stesso modo in questi ultimi tre anni".

Insieme all'autopalpazione e agli esami, il senologo irpino sottolinea l'importanza di condurre uno stile di vita sano per ridurre le probabilità di ammalarsi di cancro. Largo spazio, dunque, all'attività fisica e al movimento in generale nonché ad un'alimentazione sana e ricca di alimenti di origine vegetale come legumi, frutta e verdura. 

Abate Guariglia: "Prego per tutti i malati di tumore"

"Sono anni che seguo questa iniziativa, promossa da Carlo Iannace, dietro cui c'è una grande macchina organizzativa che include persone che hanno vissuto il problema della malattia - afferma Padre Abate Riccardo Luca Guariglia - prego sempre per tutti coloro che ne sono afflitti e conosco tante persone che sono state curate dal dottor Iannace". 

La Camminata Rosa partirà dal viale di Mercogliano alle ore 9.00 circa alla volta di Avellino, ricreando uno scenario tutto rosa grazie alle maglie che indosseranno i partecipanti, targate "The Power of Pink". La manifestazione terminerà con una celebrazione eucaristica che avrà luogo nella Chiesa Maria Santissima di Montevergine, a Rione Mazzini, alle ore 12.00.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al tumore al seno, torna la Camminata Rosa: "La prevenzione resta la sola difesa possibile"

AvellinoToday è in caricamento