Alta Irpinia

Provincia destina fondi a Montevergine e Laceno

Tra tagli e mancanza di trasferimenti, sforzo dell'Ente a mantenere in vita due fiori all'occhiello del turismo in Irpinia

La Provincia di Avellino, tra tagli e meno trasferimenti dallo Stato riesce a trovare la quadra per il sostentamento delle uniche attrattive turistiche dell'Irpinia che potranno garantire uno sviluppo del territorio. Alla funicolare di Montevergine, la Provincia, guidata da Domenico Gambacorta fa il quadruplo del sacrificio destinando 200mila euro, a seguito anche degli incontri con gli altri enti interessati, a partire dal Comune di Mercogliano che ha stanziato una cifra di 50mila euro per la start up, 

D'accordo anche i consiglieri Giaquinto, D'Angelis, Mariconda, Alaia, Aurigemma, Farina, Montanaro e Festa.  La somma servirà per coprire parte delle spese che l'Air proprietaria dell'impianto dovrà sostenere per rimettere in moto la funicolare. Inoltre per motivi di sicurezza stradale, la Provincia si impegna a chiudere al traffico la strada agli autobus verso il Santuario.

"Una somma ridotta rispetto al passato dato che l'impianto non rientra più nei servizi minimi essenziali di competenza provinciale – dice Domenico Gambacorta -. ma non possiamo sottrarci visto che Montevergine è il luogo più visitato dell'Irpinia e un punto di riferimento nazionale". Ma se la Provincia destina la giusta attenzione ai fiori all'occhiello del turismo irpino, lo stesso non può dirsi per altre istituzioni regionali e locali.

Lo ribadisce anche lo stesso presidente Gambacorta: "Stiamo apportando scelte strategiche che seguono bene la nostra mission in ambiente e sicurezza come per Conza e per il Laceno, altra zona fiore all'occhiello per noi ma che potrebbe essere molto più considerate da altri. Per la sopravvivenza delle funivie del Laceno è stato stanziato un importo di 100 mila euro". Cinquantamila euro in meno rispetto ad un anno fa decretato dal Commissario Raffaele Coppola per mantenere in vita almeno nei periodi turistici la gestione. 

Per la manutenzione delle strade, l'Irpinia è stata divisa in 4 ambiti territoriali per un importo di 4 milioni 800 mila euro suddivisi in egual quota per ciascun ambito.

Su sollecitazione del consigliere Enzo Alaia è stata approvata la variante di Mugnano del Cardinale per un importo di 150 mila euro.

 Su richiesta di Stefano Farina, l'Ente si è impegnato a mettere in bilancio la somma di 50mila euro per il Lago di Conza,

 Rinnovata la convenzione tra Provincia e Anas per la "progettazione preliminare e definitiva dei lavori di adeguamento dell'Ofantina, alla Sezione I e inserimento della corsia destinata ai veicoli lenti, nel tratto Atripalda-Parolise, e messa in sicurezza del tratto Parolise-Lioni". 

L'assise si è occupata anche della destinazione di una quota di parte dell'avanzo di amministrazione anno 2014, pari a 690 mila euro, in riferimento ai lavori di sistemazione idraulica e di riqualificazione ambientale del Fiume Calore per l'asta fluviale compresa tra il Ponte della Lavandaia e la confluenza con il Torrente Pacione.  Inoltre è stato approvato lo stanziamento di 250 mila euro per il completamento funzionale del secondo piano della Prefettura di corso Vittorio Emanuele, in modo che gli uffici di via Tagliamento potrebbero essere spostati e accorpati con la sede centrale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia destina fondi a Montevergine e Laceno

AvellinoToday è in caricamento