Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regionali, Cerrato (Italia Viva): "C'è tanto da fare per la sanità, l'Ospedale di Solofra non chiuderà"

Potenziamento della sanità in Campania e Ospedale Landolfi i temi trattati dal candidato alle regionali per la lista di origine renziana: "Dal 22 settembre si aprirà una nuova stagione politica"

 

Entra nel vivo la campagna elettorale di Antonello Cerrato, candidato alle regionali per la lista "Italia Viva". Si è tenuta, oggi pomeriggio, la cerimonia di inaugurazione del comitato elettorale di Avellino.

"Punterò all'umanizzazione della sanità"

L'esperienza del Covid ci ha insegnato tanto, soprattutto nell'individuare quali sono i punti forti e i punti deboli della nostra sanità" esordisce Cerrato. "Al tempo stesso, abbiamo riscoperto il coraggio e la professionalità di tanti operatori del settore. C'è tanto da fare per la nostra sanità: penso all'informatizzazione, al potenziamento della rete territoriale e al collegamento con la medicina di base, una vicinanza maggiore ai pazienti e ai malati. Sarà l'umanizzazione della sanità il tema del futuro, al quale lavorerò".

Il candidato di Italia Viva rimarca l'importanza da dedicare ai presidi ospedalieri territoriali, in particolar modo all'Ospedale Landolfi. "Una struttura come quella di Solofra non chiuderà, in quanto il bacino di utenza di tale presidio è di circa 50.000 abitanti e se noi vinciamo la sfida, ossia riempire queste strutture di contenuti di alta specialità nel medio termine, riusciamo anche ad andare oltre l'utenza prevista".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento