Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regionali, Vecchia (Lega) su Caldoro: "Volevamo altro profilo, ma rispettiamo le alleanze"

Il candidato alle prossime regionali si è espresso anche sulla possibilità di conquistare una rappresentanza in Consiglio, la prima per la Lega

 

La Lega farà registrare un ottimo risultato alle prossime regionali in Campania. Ne è certo Salvatore Vecchia, sindaco di Cassano Irpino e candidato per un posto al Consiglio regionale. Nella lunga intervista rilasciata ai microfoni di AvellinoToday, Vecchia ha parlato anche della riapertura delle scuole e del referendum. Partendo da quest'ultimo argomento, la risposta di Vecchia è stata a tratti sorprendente, visto che ha "sconfessato" quella che è la linea della Lega sul tema. Il primo cittadino irpino, infatti, sembra protendere più verso il "no", giustificando così la sua scelta: "La posizione del partito è chiara: ha invitato a votare 'sì'. Dal mio punto di vista, ritengo che serva un taglio del costo della politica, non il taglio dei parlamentari. I costi della politica, ad esempio, possono essere tagliati con il dimezzamento degli stipendi. La riduzione dei parlamentari vuol dire ridurre il potere del popolo. Per essere chiari: se oggi Avellino avesse un rappresentante per la sua Provincia, domani lo stesso rappresentante sarebbe espresso da Benevento. Questo vuol dire ridurre il potere di voto del cittadino".

"La Lega farà registrare un ottimo risultato"

"Abbiamo lavorato molto sul territorio. Come Lega ci siamo attivati e la presenza di Matteo Salvini è la dimostrazione dell'attenzione per questa Provincia. Siamo fiduciosi per un ottimo risultato martedì. Registreremo una buona performance per la lega e per tutto il centrodestra in genere. Per noi la priorità è quella di lavorare per il partito e cerchiamo di ottenere finalmente una rappresentanza in Consiglio regionale. Siamo quattro candidati con caratteristiche diverse. Ovviamente, ognuno ha delle sue peculiarità, ha delle aspettative, e saranno gli elettori a decidere chi premiare".

"Caldoro? Suggerivamo profilo diverso"

"Nessuno ha mai messo in discussione le qualità di Caldoro. Io l'ho conosciuto come governatore quando già ero sindaco di Cassano e quindi ho potuto apprezzare le sue capacità e quanto il terrtiroio ha beneficiato della sua attività amministrativa. La Lega suggeriva un profilo diverso: una persona che mediaticamente potesse contrastare De Luca. Però noi siamo rispettosi delle alleanze e spettava a Forza Italia indicare il candidato. Prendiamo atto della scelta del nostro candidato e ci battiamo tutti per l'elezioni di Caldoro a presidente".

"Sulla riapertura delle scuole troppi dubbi"

"Sulla riapertura delle scuole, i troppi dubbi dimostrano l'incapacità del ministro. Non abbiamo indicazioni sulle riaperture, non abbiamo indicazioni sugli scuolabus che dovranno accompagnare i bambini, non sappiamo nulla su questi banchetti con le rotelle. Sono una serie di elementi che dimostrano il grande affanno del Governo. Purtroppo le difficoltà le registrano i ragazzi, i genitori, che a pochi giorni dalla riapertura non hanno ancora indicazioni chiare. Questa è la cifra del fallimento del governo PD-5 Stelle e della ministra Azzolina".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento