menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una Scandone Avellino incostante cade anche a Pozzuoli: 69-56

Confusionaria nella prima metà di gara, coraggiosa nel terzo quarto e senza più forze nell'ultima frazione, la compagine biancoverde dai mille volti subisce al PalaErrico la quarta sconfitta di fila

Una Scandone Avellino dai mille volti cade anche al PalaErrico di Pozzuoli, sotto i colpi di una Virtus Bava più costante e più concentrata verso l'obiettivo finale, una vittoria importantissima in chiave salvezza. Nel match valevole per la decima giornata del girone D1 della Serie B di basket, finisce 69-56 per i padroni di casa, al termine di una gara tutt'altro che spettacolare, ma in cui ha pesato, moltissimo, la sontuosa prestazione sfoderata dai ragazzi di coach Gentile nell'ultimo quarto.

La cronaca del match

Dopo un primo quarto caratterizzato da una miriade di errori da una parte e dall'altra - con un eloquente 1/6 ai tiri liberi per il roster irpino - la compagine puteolana mette la freccia e, trascinata da un Sam Gaye sgusciante da ogni lato del parquet, riesce a raggiungere, in più di un'occasione, anche la doppia cifra di distacco. La manovra confusionaria in fase offensiva della Scandone Avellino è evidente soprattutto nel numero di palle perse, ben 9 nella prima metà di gara: un numero al quale Valerio Costa e Luigi Brunetti provano, non senza qualche difficoltà, a porvi rimedio, riuscendo a mantenere in vita il roster irpino sul -9 (33-24) al 20'.

Al ritorno sul parquet, la musica sembra cambiare, con la Scandone che innalza il suo valore difensivo e la Virtus Pozzuoli che fa molta più fatica a essere incisiva, sia nel pitturato che da oltre l'arco dei 6,75 m. I biancoverdi riescono persino a ribaltare il punteggio, verso il finale del terzo quarto, ma una tripla di Amar Balic, a una manciata di secondi dal 30', riporta la situazione favorevole ai padroni di casa (41-39). La giocata del cestista bosniaco è uno scossone per i padroni di casa, che iniziano a macinare punti e sprazzi di bel gioco. I biancoverdi restano frastornati dall'improvviso ritorno dei puteolani e cadono nel buio più profondo, riuscendo di tanto in tanto a vedere la luce con qualche tiro dalla lunetta e con Gigi Brunetti (top scorer dell'incontro con 21 punti) praticamente mai domo. L'esperto cestista non basta, tuttavia, a coach Gianluca De Gennaro per ottenere la terza vittoria in altrettante gare stagionali contro la Virtus Bava Pozzuoli, che ottiene meritatamente il successo e sale a quota 6 punti in classifica.

Buio pesto, invece, per la Scandone Avellino, che incassa la quarta sconfitta consecutiva e resta ultima a quota 2 punti. Domenica 14 febbraio 2021, alle ore 18, un altro, ostico impegno casalingo terrà impegnati i biancoverdi contro la capolista del girone D1, la Real Sebastiani Rieti.

Virtus Bava Pozzuoli-Scandone Avellino 69-56: il tabellino

VIRTUS BAVA POZZUOLI-SCANDONE AVELLINO 69-56
(16-14, 17-10, 8-15, 28-17)

VIRTUS BAVA POZZUOLI: Balic 10, Gaye 17, Mehmedoviq 2, Kushchev ne, Savoldelli 13, Mavric 10, Caresta 2, Testa ne, Birra ne, Bordi 12, Forte 3, Spinelli ne. Coach: Gentile.

SCANDONE AVELLINO: Costa 12, Marra 7, Riccio 2, Ani 6, Brunetti 21, Trapani 0, Marzaioli 2, Mazzarese 0, Mraovic 0, Monina ne, Ragusa 6, Genovese ne. Coach: De Gennaro.

Ultimo quarto

0' 25'' - Time out chiamato da coach Gianluca De Gennaro, dopo i due liberi segnati da Amar Balic per il 64-52 di marca puteolana.

0' 37'' - Gara ormai segnata, quando mancano appena 37 secondi alla fine dell'incontro. Virtus Bava Pozzuoli che ha legittimato il vantaggio conseguito, portandosi sul +12 grazie alle giocate di Sam Gaye (17 punti) e Massimiliano Bordi (11). Per una Scandone, ormai demotivata, salva la faccia il solito Brunetti (19 punti).

4' 13'' - La Virtus Bava Pozzuoli ha rialzato la testa, portandosi sul +8 quando mancano poco più di quattro minuti alla sirena finale (53-45). Per la Scandone Avellino, ora, si fa dura, e coach De Gennaro chiama time out per provare a dare la scossa finale. Top scorer dell'incontro è, al momento, Gigi Brunetti, autore di 14 punti.

Terzo quarto

0' 00'' - Finisce il terzo quarto con la Scandone Avellino che assapora addirittura il vantaggio verso i minuti finali, salvo poi incassare una tripla di Amar Balic, quella del 41-39 con cui si chiude la terza frazione. Per la Scandone Avellino, top scorer è Luigi Brunetti con 12 punti, seguito da Valerio Costa a quota 10.

7'05'' - Prepotente ritorno della compagine irpina, che rientra sul parquet con un approccio completamente differente rispetto alla prima metà di gara. Break aperto di 0-7 per i biancoverdi, merito di Luigi Brunetti e Uchenna Ani. Coach Gentile capisce il pericolo e chiama time out.

Secondo quarto

0'00'' - Non accade più nulla e le due squadre vanno al riposo sul punteggio di 33-24 in favore della Virtus Bava Pozzuoli. Una Scandone Avellino molto grossolana in fase offensiva e farraginosa nelle retrovie viene tenuta in vita da Valerio Costa (9 punti) e Luigi Brunetti (6). Top scorer dell'incontro, fin qui, è Sam Gaye, autore di 13 punti.

0'09'' - Nuovo timeout chiesto da coach Gentile quando mancano nove secondi al termine del secondo quarto: la Virtus Bava Pozzuoli continua a condurre sulla Scandone Avellino di nove lunghezze (33-24).

2'23'' - La Virtus Bava Pozzuoli inizia a scappare, Scandone Avellino incapace di reagire e ferma a 4 punti siglati nel corso di questa seconda tornata. Coach De Gennaro, infuriato, chiama time out.

7'11'' - I due liberi messi a segno da Jacopo Ragusa riavvicinano la Scandone alla Virtus Pozzuoli, ma Mavric e Savoldelli, con due triple, rimettono i conti a posto. Time-out chiamato da coach Gentile e risultato che sorride ai padroni di casa (22-16).

Primo quarto

0'00'' - Termina il primo quarto di gara, con il punteggio di 16-14 in favore della Virtus Bava Pozzuoli. Pesano, per il momento, come un macigno gli errori ai liberi dei ragazzi di coach De Gennaro, tra cui quelli di Giampaolo Riccio che avrebbero potuto consegnare il pari alla Scandone al termine dei primi 10' di gioco. Per i padroni di casa, spicca Gaye, autore di 9 punti, mentre i biancoverdi tengono botta con la coppia Costa-Marra (entrambi a quota 5 punti).

3'11'' - Primo time-out della gara chiamato da coach Gentile. Sono passati i primi sette minuti della gara: per il momento, è la compagine puteolana a condurre la gara di tre lunghezze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento