Us Avellino, Ciancio: "Mister Braglia ci ha messo un secondo e mezzo a convincermi"

L'esperto difensore classe 1987 si è presentato alla stampa, soffermandosi sull'ottimo rapporto che lo lega all'allenatore dei lupi: "Quando ti chiamano un ds e un allenatore vincenti, non puoi rifiutare"

Dal ritiro di Sturno, l'esperto difensore Simone Ciancio, nuovo acquisto dell'Us Avellino, si è presentato alla stampa.

Su Braglia: "Due parole messe bene e mi ha portato qua"

Il calciatore classe 1987 ha parlato del suo rapporto con l'allenatore dei lupi, Piero Braglia: "Mi trovo bene, il gruppo si sta formando e il mister ci tiene tutti sulla corda. Ho giocato in piazze ambiziose e importanti, Avellino è tra queste. Sicuramente, la presenza di Forte mi ha facilitato la scelta. Ma, in ogni caso, quando ti chiamano un direttore sportivo e un allenatore vincente, non puoi rifiutare. Sapete com'è Braglia: ci ha messo un secondo e mezzo a convincermi, due parole messe bene e mi ha portato qua".

Sulla sua nuova esperienza, Ciancio è molto chiaro: "Chi viene qui in questa piazza, le motivazioni devono esserci: è vero che gli stadi saranno chiusi ancora per un po', ma l'Avellino è seguita da tante persone e dobbiamo dare tante soddisfazioni ai nostri tifosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, rossa e gialla: le Regioni che cambieranno colore prima di Natale

  • Ferrero assume operai e impiegati anche in Irpinia: come candidarsi

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Zona rossa, scade l'ordinanza: la Campania confida nel cambio colore

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento