Crisi Scandone, domani scade il termine per la presentazione della fideiussione

La continuazione dell'attività sportiva per la società nata nel 1948 è al limite dell'impossibile per la massa debitoria attuale e futura

Domani, per la Scandone, sarà la giornata del dentro o fuori. Domani, alle ore 12, infatti, va consegnata la fideiussione per l’iscrizione al campionato di Serie B. Il sindaco Gianluca Festa ha recapitato il suo ultimatum al patron Gianandrea De Cesare e, adesso, pare che il patron Sidigas stia lavorando per presentare la fideiussione giusto in tempo per completare l’iter di iscrizione.

Il presidente Claudio Mauriello, nella sua ormai leggendaria conferenza stampa, ha affermato che i lodi di procuratori e giocatori ammontano a circa un milione di euro e che un'intermediazione è possibile. Il sindaco ha spinto con il direttore sportivo Nicola Alberani, ancora sotto contratto con la Scandone, per la nomina del tecnico e per annunciare l'acquisto di qualche giocatore. Staremo a vedere ma, ad oggi, però, la continuazione dell'attività sportiva per la società nata nel 1948 è al limite dell'impossibile per la massa debitoria attuale e futura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Laurea con 110 e lode per Francesca Bellizzi, figlia di Mimmo

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

  • Bando di concorso all'Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”

  • Autostrada: nasce l'Avellino-Salerno-Reggio Calabria

  • Vuoi lavorare in un birrificio? Serrocroce cerca personale

Torna su
AvellinoToday è in caricamento