rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Sport

Meta Formia-Scandone Avellino 83-81 dts, i biancoverdi buttano via la vittoria

Terza sconfitta consecutiva per la squadra di De Gennaro che, dopo aver condotto a lungo la sfida, perde due punti fondamentali in chiave salvezza

Terza sconfitta consecutiva per la squadra di De Gennaro che, dopo aver condotto a lungo la sfida, perde due punti fondamentali in chiave salvezza. I biancoverdi, ospiti della Meta Formia, nel match valevole per l'ottava giornata del campionato di basket di Serie B, girone D1, cadono clamorosamente all'over-time. La squadra di De Gennaro riesce nell’impresa di dilapidare 12 punti di vantaggio su Meta. C’è da dire che - gli ospiti - hanno avuto la possibilità di rimetterla sui binari giusti proprio sulla sirena dei tempi regolamentari, grazie ai tiri liberi di Danilo Mazzarese. Quest’ultimo, però, fa 1 su 2 e si va all’over-time. Brunetti, autore di cinque falli, esce e la Scandone si arrende. Il risultato finale recita 83-81 per i padroni di casa. Una sconfitta clamorosa che, ancora una volta, sottolinea la presunzione e la mancanza caratteriale di questa squadra. 

Il racconto LIVE della sfida

Primo quarto - La Scandone parte certamente meglio: Marra mette dentro 4 punti ma il Meta non sta a guardare e, Tamburrini prima e Cimminella poi, fanno 5-4. Scandone infallibile dalla lunetta, con Ani che fa 2/2. Formia, però, continua a portarsi avanti con Laguzzi: 9-8. Dopo un periodo in cui la confusione regna sovrana, la sfida resta in equilibrio 13-13. I biancoverdi si riportano avanti con Costa e Brunetti ma, poi, è la tripla di Jovovic che vale il 18-16 per il Meta. Monina, proprio sulla sirena, riporta la Scandone a -2. Tamburrini manda Riccio in lunetta, che fa 3 su 3. Avellino chiude il primo quarto in vantaggio 20-21. 

Secondo quarto -  Ottimo secondo quarto per la Scandone, che alza il ritmo soprattutto con Costa (1/2 dalla lunetta), Riccio ed Ani (tripla) e si porta sul +5, 23-28. La banda di De Gennaro, però, non si accontenta e riesce ad arrivare anche al +9. La spinta dirompente costringe i padroni di casa al time out sul 23-34. Meta tenta una timida reazione con Verrazzo ma, alla fine del secondo quarto, il punteggio è 27-37.

Terzo quarto - Formia reagisce con forza allo strapotere Scandone del secondo quarto e dimezza lo svantaggio. È Sousa a suonare la carica per la squadra di De Gennaro e riporta i biancoverdi a +7: 32-39. È ancora Laguzzi a riaccendere le speranze dei padroni di casa ma la Scandone difende il suo vantaggio con Marra e il solito Sousa: 35-43. Avellino cerca di allentare la pressione con Ani e si riporta a +10; ma Jovovic e Laguzzi portano Meta sul 46-51. Nel finale, il tiro di Laguzzi fissa il punteggio sul 48-54.

Ultimo quarto - Il Meta esce alla grande nell’ultimo quarto e si porta sul 61-65. Troppi gli errori dei lupi e Ianuale piazza il canestro del -2: 63-65. Riccio fa 1/2 dalla lunetta e il canestro di Cimminella fissa il risultato sul 66-66. Brunetti fa 1/2 dai liberi ma è Ianuale a portare clamorosamente avanti Formia (70-69). Avellino si riporta in vantaggio con Riccio e Mazzarese (70-72). Tamburrini pareggia ancora e poi piazza la tripla del 75-72. Tamburrini e Scampone regalano a Mazzarese i liberi della possibile vittoria a 2 secondi dalla fine: il numero 23 fa 1 su 2. Il tempo regolamentare si conclude sul 75-75 e si va all’over-time.

Meta Formia: Cimminella 11, Tartaglione, Ianuale 7, Jovovic 18, Tamburrini 15, Digno 9, Laguzzi 16, Grgurovic, Verazzo 4, Polidori, Di Prospero, Scampone 3.

Scandone Avellino: Costa 7, Marra 12, Genovese, Sousa 8, Ani 14, Brunetti 5, Riccio 19, Monina 4, Mazzarese 10, Trapani, Marzaioli 2, Mraovic.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meta Formia-Scandone Avellino 83-81 dts, i biancoverdi buttano via la vittoria

AvellinoToday è in caricamento