Sport

Marcolini: "Guidare l'Avellino tra i dilettanti? Con il progetto giusto"

"Ero convinto di poter fare un ottimo lavoro in una piazza importante e c'è davvero tanta amarezza"

Michele Marcolini, intervistato da SportChannel, ha parlato della sua avventura all'Avellino, finita prima di iniziare. L'allenatore, però, non mette i paletti verso una eventuale chiamata, anche in Serie D:

"Ero convinto di poter fare un ottimo lavoro in una piazza importante e c'è davvero tanta amarezza. E' stata una botta dura da digerire. Credo che tutti abbiamo mantenuto una piccola speranza fino all'ultimo, eravamo convinti di poter dire la nostra in campionato. La realtà però è stata diversa. Il rimpianto più grande è stato quello di non aver potuto dimostrare la forza della squadra. Ci siamo aiutati l'uno con l'altro e sono certo che avremmo avuto una spinta maggiore per fare bene. E' normale che la piazza non c'entra nulla con la Serie D. Allenare l'Avellino anche in Serie D? E' una categoria che non conosco, lontano da quello che ambivo. Bisognerebbe comunque valutare i progetti. Avellino deve essere contenta di aver trovato una società di spessore per competere ai massimi livelli. Credo che la base sia giusta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcolini: "Guidare l'Avellino tra i dilettanti? Con il progetto giusto"

AvellinoToday è in caricamento