Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Avellino, il secondo posto è tuo: ko anche la Juve Stabia 0-1

Decide un gol di Riccardo Maniero al 21' della ripresa, tra vibranti proteste dei calciatori stabiesi: ottavo risultato utile per gli uomini di mister Braglia, pesantissimo ai fini della classifica

Obiettivo nel mirino e l'Avellino spara, anche a Castellammare, mettendo le mani sul secondo posto del girone C della Serie C. Nel match valevole per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie C, girone C, i Lupi sconfiggono la Juve Stabia con il punteggio di 0-1 e scavalcano il Bari in seconda piazza.

La cronaca del match

Pronti, via e sono subito i padroni di casa a rendersi pericolosi, dopo una manciata di secondi, con una conclusione di Gennaro Borrelli, di sinistro, che impegna Francesco Forte. L'estremo difensore dei lupi è attentissimo anche al 19', sull'occasione da gol più nitida per le Vespe: Garattoni fugge come un treno e, dalla destra, serve Alessandro Marotta, il quale ha l'obbligo di spingere la palla dentro la porta. Ma il portierone dell'Avellino, di riflessi, chiude la saracinesca e si ripete, un minuto più tardi, su un altro tiro insidioso di Berardocco, dalla sinistra. I biancoverdi iniziano a guadagnare metri a partire dal momento in cui, al 24', Giuseppe Carriero va vicinissimo al gol, con una bordata da 35 metri che sfiora il palo. Alla mezz'ora, è Fabio Tito, su punizione, a provare la conclusione diretta in porta, dapprima deviata dalla barriera e poi bloccata facilmente da Russo. 

Nella ripresa, i ritmi sembrano abbassarsi, con le due squadre che si sfidano a colpi di possesso palla, nell'attesa che una delle due possa compiere l'errore in grado di cambiare le sorti della gara. E il destino vuole che l'errore capiti proprio alla Juve Stabia: al 14' della ripresa, Erasmo Mulé si perde Emanuele Santaniello, in corsa verso la porta, e lo atterra in situazione di chiara occasione da rete. Il signor Mariani è implacabile ed estrae il rosso al difensore gialloblu, che si dirige sconsolato verso gli spogliatoi. È il preludio al gol che deciderà la gara, sei minuti più tardi: sugli sviluppi del terzo corner della gara per i biancoverdi, calciato da Tito, Riccardo Maniero non perde l'attimo e sorprende Russo, con una deviazione di prima intenzione che passa sotto le gambe di un calciatore delle Vespe, prima di oltrepassare la linea di porta. Vibranti le proteste dei padroni di casa, che recriminano l'uscita del pallone dal campo al momento del cross dalla bandierina dell'esterno di centrocampo biancoverde. Lo stesso Tito, ammonito qualche minuto dopo la rete dello 0-1, viene preso di mira, a un quarto d'ora dal termine del tempo regolamentare, quando, per via di un tocco con il braccio su un calcio d'angolo battuto da Alessandro Mastalli, rischia la doppia ammonizione. Ma la reazione d'orgoglio della Juve Stabia non sortisce effetti e l'Avellino può approfittarne con il neoentrato Giuseppe Fella, al 38' del secondo tempo: il suo tiro è centrale e Russo devia in angolo. 

Il disperato assalto dei padroni di casa va avanti, senza azioni degne di nota, fino al 49' della ripresa: momento in cui il signor Mariani, dopo quattro minuti di recupero, fischia la fine dell'incontro. Quarto successo in cinque gare del girone di ritorno - il sesto fra otto risultati utili di fila - per i biancoverdi che salgono a quota 44 punti e superano il Bari (42) al secondo posto nel campionato di Serie C, girone C. Per gli uomini di mister Braglia, vittoria importantissima per il prosieguo del campionato e per il morale della squadra.

Mercoledì 17 febbraio, alle ore 20:30, la compagine irpina sarà chiamata a difendere il ruolo di vice Ternana, nell'atteso match del "Partenio-Lombardi" contro il Foggia.

Juve Stabia-Avellino 0-1: il tabellino

JUVE STABIA-AVELLINO 0-1

MARCATORI: 21' st Maniero (A).

JUVE STABIA (3-4-1-2): Russo; Elizalde, Esposito, Mulé; Garattoni, Berardocco, Vallocchia (33' st Fantacci), Rizzo Al.; Orlando (33' st Cernigoi); Marotta, Borrelli (22' st Mastalli). A disp.: Farroni, Caldore, Troest, Oliva, Bovo, Guarracino, Ripa. All.: Padalino.

AVELLINO (3-5-2): Forte; Rocchi, Miceli, Silvestri L.; Ciancio, Carriero, Aloi, D'Angelo (12' st De Francesco), Tito (42' st Baraye); Maniero (28' st Bernardotto), Santaniello (27' st Fella). A disp.: Pane, Dossena, Rizzo Ag., Adamo, Silvestri M... All.: Braglia.

ARBITRO: Sig. Nicolò Marini della sezione di Trieste.

ASSISTENTI: Sig.ri Carmelo de Pasquale della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto, Roberto Fraggetta della sezione di Catania, Ermanno Feliciani della sezione di Teramo (quarto uomo).

AMMONITI: 10' st Miceli (A), 19' st Carriero (A) e 25' st Tito (A) per gioco scorretto, 21' st Russo (JS) per proteste, 45' st Forte (A) per comportamento non regolamentare.

ESPULSI: 14' st Mulé (JS) per gioco scorretto.

NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 8-4. Recuperi: 1' pt, 4' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino, il secondo posto è tuo: ko anche la Juve Stabia 0-1

AvellinoToday è in caricamento