menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Figc, ulteriore inibizione per Pastore

Il Tribunale federale nazionale (Sezione Disciplinare) ha inflitto un anno di inibizione a Vincenzo Pastore, all'epoca dei fatti presidente del Comitato regionale Campania

La situazione di Enzo Pastore si complica. Arriva l'ennesima sentenza per l'ex presidente del comitato regionale Figc campano.

Il Tribunale federale nazionale (Sezione Disciplinare) ha inflitto un anno di inibizione a Vincenzo Pastore, all’epoca dei fatti presidente del Comitato regionale Campania.La vicenda si riferisce alla Campania Immobiliare srl, società interamente partecipata dal Comitato regionale, e agli emolumenti percepiti da Vincenzo Pastore «in relazione allo svolgimento di attività interamente sovrapponibili a quelle allo stesso già demandate in virtù del suo ruolo istituzionale». Assunzione che avrebbe gravato la società di servizi Calcio Campania di “costi per il personale” insussistenti in precedenza alla sua nomina. Per la Procura è come se Pastore fosse autoassunto in contrasto con i principi di trasparenza della gestione della struttura federale. Vista la situazione momentanea è fuori dai giochi per una eventuale riproposizione: sommando le varie inibizioni ha superato l'anno. Potrebbero addirittura aumentare poichè ci sono gli ulteriori giudizi in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento